REGGI CHIAMA, IO RISPONDO: ECCO LA MIA #TOP5SUMMER2018

00

La nomination, che ha tanto avuto il sapore di un'intimidazione, mi ha messo davvero in difficoltà, perché il pc nel corso di questa estate è stato soprattutto un oggetto da spolverare e da spostare di qua e di là e al quale mi sono avvicinata giusto per non perdere proprio del tutto i contatti con il mondo.

Scarsa, molto scarsa infatti sia la voglia di scrivere, sommersa da mille altre attività creativamente molto allettanti; poco il tempo a disposizione, risucchiato da un Pripi in vacanza e da parecchie altre incombenze legate al mio soggiorno in valle.; indiscutibili i limiti di una connessione vacanziera.

Ma alla Reggi non ho potuto certo dire di no e anche se questo post è stato scritto veramente a puntate, mi pare di essere riuscita ad assolvere al mio compito in maniera più che sufficiente per non fare una figuraccia.


L'iniziativa è partita dal blog di Elisabetta, che in questo post ci invitava a:

1) scegliere la colonna sonora della nostra estate

2) proporre un luogo del cuore da visitare

3) citare una frase, un motto, un pensiero da sussurrare all'orecchio di qualcuno ... per farlo sorridere della vita

4) invitare almeno una persona a giocare con noi

5) condividere l'iniziativa e, magari, cominciare a seguire il suo blog

Dunque, dunque ...


La colonna sonora

Come molti di voi sapranno io non sono un'appassionata di musica e, di conseguenza, sono parecchio disinformata sulle novità discografiche, anche se pure io negli anni ho certo avuto le mie canzoni del cuore. Amo il silenzio, lo amo visceralmente, e la musica rientra nelle mie giornate come una parentesi non sempre necessaria.

Non è sempre stato così, ma più passano gli anni e più questo scarso interesse si acuisce. Ecco perché lascio volentieri il testimone al pargolo, che questa estate ha scelto la sua colonna sonora e l'ha somministrata a tutti quanti in dosi tanto massicce da sfiorare l'intossicazione.

Il Pripi ha scoperto i Rockets!

02

Ve li ricordate? Ai miei tempi giravano con la testa pelata e spruzzata d'argento, indossavano costumi pseudo spaziali e cantavano con una voca vagamente metallica. Erano francesi, ma fecero la loro fortuna in Italia, dove sfornarono una serie di album, che erano conosciuti persino dai sassi.

Devo dire, che non hanno mai avuto la possibilità di rientrare nei miei gruppi preferiti, ma certamente le loro canzoni hanno segnato un'epoca e mi ricordano momenti, persone, luoghi della mia infanzia/adolescenza.

La classifica personale del Pripi, che non solo ascolta, ma si lancia in analisi approfondite di testi, sonorità e significati, vede un podio con due canzoni inchiodate ed inamovibili nelle prime due posizioni:

1) Galactica

03

2) On the road again

04

e un terzo posto che è stato a lungo molto conteso dalle altrettanto famose In the galaxy, Apache, Electric delight, Ideomatic, Future Game, Radio Station, Some other place some other time e che solo oggi pomeriggio ha visto spuntarla

3) In the galaxy

05

Che vi posso dire? Poteva andarmi peggio! Tutto sommato meglio i cari, vecchi Rockets che un qualche tormentone estivo del tipo mare-amore con sonorità latine.

L'unica cosa che mi preoccupa è che per il prossimo Carnevale mi è già stato commissionato un costume da Rockets, naturalmente versione Plasteroid, perché l'alettone o si fa bello grande oppure non si fa proprio!

06


Il luogo del cuore

Di luoghi del cuore ne ho parecchi ed ognuno di essi meriterebbe certamente una visita, indipendentemente dal mio legame affettivo. Tuttavia cercherò di limitarmi (?) ad un 3+(1)+1, che per me rimane imprescindibile.

Parto ovviamente con la Sacra Trinità (3), che comprende i tre luoghi top delle mie vacanze di sempre, luoghi dove sono stata tantissime volte e dove continuo a tornare con sempre rinnovata emozione. Sono luoghi che conosco benissimo, che non mi annoiano mai, che raggiungo, se non so dove andare o se ho voglia di andare sul sicuro. Sono i luoghi, in cui la passione di famiglia - il campeggio - raggiunge la perfezione.

Sono luoghi di natura, silenzio, pace e serenità.

Sono posti, che ho scoperto assieme a mio marito, che ho frequentato con vari amici e che ho regalato a mio figlio, che li considera ormai da anni una sorta di seconda, terza e quarta casa.

Nei miei viaggi ho certamente visto posti molto più straordinari, ma la semplicità e la bellezza di questi tre luoghi li ha resi un punto fermo delle mie peregrinazioni e della mia vita.


La Val di Rabbi

Fra le valli più integre del mio Trentino è un posto molto lontano dal turismo di massa. La sua natura incontaminata e il suo aspetto piuttosto selvaggio la rendono unica ed inimitabile.

07

08

09

10

11

Il campeggio di riferimento è il meraviglioso Campeggio Al Plan. Piccolo, essenziale, silenzioso e gestito con l'amore di chi fa le cose per bene.

12

Immancabile il week-end di inizio stagione o quello di chiusura estate. Meglio se tutti e due.


Sesto Pusteria

Sesto non ha certo bisogno di presentazioni, perché è una delle perle della Val Pusteria. Anche qui, tutto sommato, il turismo rimane a misura d'uomo e la natura è decisamente mozzafiato. Bello sia in estate sia in inverno, è un punto di partenza privilegiato per bellissime passeggiate e per escursioni entusiasmanti.

13

14

15

16

17

Il campeggio del cuore qui è a livelli stellari, sia per la bellezza sia per la qualità dei servizi. Parlare di campeggio, però, è alquanto riduttivo. Il Caravan Park Sexten è un gioiello di efficienza e un'oasi di benessere come ce ne sono pochi.

18


Čikat

Čikat è Čikat e a noi basta la parola.

Čikat è l'essenza stessa delle vacanze, è l'estate, è la libertà. Sono i profumi della macchia mediterranea e i colori intensi della Croazia. Čikat sono le cicale, gli scogli appuntiti, l'aria pulita e la vegetazione lussureggiante.

19

20

21

22

23

Immerso in una magnifica pineta il Camp Čikat ha visto almeno dieci vacanze una più bella dell'altra.

24

Čikat è un luogo, che rimane appiccicato addosso e che si invoca spesso e volentieri nel cuore dell'inverno, per sconfiggere la Domenica Sera!


Il campeggio del Leone (cit. Pripi)

C'è un altro luogo legato alle mie vacanze, che non posso non amare, perché ci ho passato gran parte delle mie estati di bambina e quindi è uno scrigno talmente pieno di ricordi, che potrei davvero scriverci un libro.

Lì c'è il mio debutto in campeggio, ci sta la mia famiglia di origine, ci stanno amori ed amicizie. Ci sta la mia infanzia e la mia giovinezza.

Ci torno di tanto in tanto, anche in inverno, perché non posso farne a meno, perché conosco ogni singolo angolo, scorcio, panorama; perché l'ho visto mutare negli anni e, nonostante i cambiamenti, che non sempre mi piacciono, perché si portano via i ricordi, rimane pur sempre una parte di me.

25

26

27

28

29

Il luogo in questione è più che altro un campeggio, un altro campeggio, perché la località in cui è situato - Punta Sabbioni - non è certamente paragonabile per ambiente e panorami a quelli citati sopra, anche se da lì, attraversando la Laguna, ci si ritrova in una delle città più belle del mondo. Venezia.

È qui il mio (1), messo tra parentesi solo per questo semplice motivo, perché il Marina di Venezia, in quanto campeggio, è sempre stato e continua ad essere dopo sessant'anni uno dei campeggi top in Italia.

Al Marina ho sperimentato tutte le forme del plein-air: la canadese, l'igloo, la tenda casetta, la caravan piccola e quella grande, il camper mignon e il camper maxi. Ho dormito anche su un materassino, guardando le stelle.

Ci sono stata con amici, fidanzati, marito e figlio.

Per me, però, l'essenza di quel luogo si condensa in questa foto, la più rappresentativa dei quindici anni (1974-1988) trascorsi con i miei genitori e con mio fratello.

30


La Val di Non

L'ultimo luogo del cuore, l'ultimo 1, e non potrebbe essere altrimenti, è la ormai mia Val di Non., dove passo gran parte dell'estate da circa sei anni.

Per me è una specie di Paradiso, anche solo per il fatto che la mia casetta ha tutto quello che la mia mansarda cittadina si sogna: un giardino, un terrazzo, un poggiolo, un volt, dove tutte le mie attività creative trovano grande soddisfazione, perché lo spazio è tale, che posso fare qualsiasi cosa mi salti in mente senza l'ansia di sporcare o fare danni.

Ma poi qui c'è silenzio. Quello vero, quello che in città ti scordi, interrotto di tanto in tanto solo dal passaggio di qualche trattore.

La Val di Non, che sto pian piano scoprendo, è ricca di storia, di arte, di una natura che non è solo fatta di mele e di colture intensive. L'Alta Valle ha panorami straordinari, spesso poco conosciuti e il turismo è come piace a me. Tranquillo.

Tanto da vedere, tanto da fare. La mia lista è talmente lunga, che ci vorranno anni per esaurirla.

31

32

33

34

Luogo del cuore dentro i luoghi del cuore è in Val di Non il Santuario di San Romedio, che è da visitare a prescindere.

Io mi ci sono pure sposata, pensate un po'!

Che la Val di Non sia da sempre nel mio destino?

35

Come ho già scritto altrove, in Val di Non mi vedo nella mia vecchiaia ... e quasi quasi non vedo l'ora!

36


La frase, il motto, il pensiero

E qui, per vostra fortuna, me la cavo in fretta.

Ci ho messo un po' ad arrivarci, eh, solo cinquant'anni, ma funziona, funziona eccome!

Da usarsi con molta disinvoltura e pure con un leggero fastidio, aiuta a togliersi dagli zebedei scocciature e scocciatori, ma anche a collocare al posto giusto responsabili e relative colpe.

Usato unitamente o in alternativa ad espressioni quali Ca@@i tuoi (suoi) e Non me ne può fregare di meno non ha controindicazioni di alcun tipo.

37


L'invito

E chi dovrei invitare che mancano esattamente dieci minuti alla scadenza di questo tag?


Condivisione e following

Idem come sopra per la condivisione, ma il blog di Elisabetta è già nel mio Feedly.


Ok, andata! Ho fatto tutto, vero?


Aggiornamento del 25 settembre 2018

La Rockets mania naturalmente continua, dando sempre nuovi ed inaspettati frutti.

Che ne dite dei Rockets di Lego?

37

Commenti

  1. capolavoloro Fede ....incredibile snche tuo figlio x la scelta musucake....i tuoi luoghi pazzeschi ...li adoro tutti.... e mi auguro di poterli vedere almeno una volta nella vita che resta........una comitiva della parrocchia si reca spesso al santuario di s. Romedio... e mi piacerebbe proprio.
    e la frase che dirti quando ce vo ce vo....post sublime e realizzato in tempo record.
    magnifico... un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Taci, Giusi, 'sti Rockets stanno rivalendosi un incubo, ma non perché non siano piacevoli, ma perché quando ascolti solo quelli per giorni e giorni sviluppi una certa repulsione! Se poi una canzone la senti almeno sei o sette volte di fila, l'istinto è quello di prendere a calci il tablet.
      Però, ad essere onesti, chissà quali tormentoni abbiamo rifilato noi ai nostro genitori ....

      Elimina
  2. Brava Fede!!!giuro che arriverà anche io mio...prima o poi...luoghi meravigliosi, davvero!!

    RispondiElimina
  3. Grandissima Squitty!!!! I Rockets non li conosco molto, ma ricordo di aver visto quelle teste argentate da qualche parte... auguri per il costume di Carnevale! I luoghi... beh, sono uno più bello dell'altro!!! Sesto e la Croazia sono quelli che mi hanno incuriosito di più, complimenti anche per le foto: meravigliose! Sul motto ti facevo un po' più poetica :DDD Anche la tua frase è difficile da mettere in pratica ma, devo dire che, quando usata, risulta efficace! Grazie per aver partecipato al mio gioco! Un Abbraccio Eli
    p.s. La "Reggi" quando chiama, chiama. Farebbe smuovere anche le montagne!!! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahhaha, so anche essere poetica, eh! Però il motto poetico mica mi veniva .... ahahahahhah .... sono andata sul sicuro!
      Costume da Rockets ... se sono riuscita a fare il costume da treno, ai tempi della materna, dovrei riuscire a cavarmela .... sperando che nel frattempo cambi idea!
      Luoghi... tutte le persone che abbiamo portato in questi posti, sono tornate entusiaste. Effettivamente meritano!

      Elimina
  4. Eccomi qua, ricambio con piacere la visita :)

    Caspita, non sei appassionata di musica? Allora ti devo dare un po' di ripetizioni :D.

    I rockets me li ricordo bene, se non altro per la strepitosa performance di Elio e le storie tese, con la canzone "La terra dei cachi", a Sanremo, quando si presentarono proprio nei panni dei Rockets!

    Certo che hai derogato alla regola del luogo, ma ti perdoniamo perché ci hai regalato foto bellissime!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuto nell'armadio, Riccardo!

      Musica ... ho un rapporto conflittuale .... l'ho sempre ascoltata, anche se non in maniera compulsiva, Ho le mie collezioni di dischi (45 e 33 giri) e cd vari, ho i miei gruppi ed autori preferiti, mi sono fatta i miei concerti, non tantissimi, ma decisamente soddisfacenti e ho un marito che ascolta di tutto. Quindi la musica a casa mia non manca.
      Però, quando, sono rimasta incinta, una decina di anni fa, ho sviluppato un fastidio molto accentuato per la musica, cioè ha cominciato a darmi fastidio. Non mi chiedere il motivo, perché non lo so e non l'ho mai saputo spiegare. Niente a che vedere con la storiella del pargolo, che va immerso nei suoni della natura o che si deve ascoltare Mozart nella pancia. Semplicemente ho smesso di ascoltarla. Adesso, se mi ricordo, accendo apparecchi vari, altrimenti fa lo stesso. Ovviamente questi ascolti ad intermittenza non hanno permesso di tenermi aggiornata sulle novità. Diciamo che sono rimasta un tantino indietro.

      Luoghi ... ho derogato sì, ma non ho resistito ... da tempo pensavo ad un post sui luoghi del cuore, ho colto al volo l'occasione offerta da Elisabetta!

      Elimina
  5. No scusa, non ho ancora letto il post, mo ci torno.... ma cos'è che ti ha ispirato l'omina strillante della vignetta, la capigliatura o il piglio deciso...UAHUAHAUAHAUHAAUHAUAHAHAHAUHA... SOLO TUUUUUUUUUUUUUUU

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piaciuto il disegno? Ahahaahha, non lo so c'era qualcosa di familiare!!!!

      Elimina
  6. Dunque,

    il mio invito più che una intimidazione è stato... una INTIMIDAZIONE! muahmuahmuahmuhamuha... perchè io SAPEVO di tutte le tue difficoltà e svaghi vari, e lì è stato il piacere di tirarti in mezzo :P... sennò dove stava il gusto???? :DDDDDDDD so già che ti vendicherai, amo la nostra relazione alla pari! ahahahhahahahahahah...

    Primo: non accetto questo tuo disinteresse per la musica. Secondo: ma il Pripi è figlio tuo???... amvedi lui quanto è informato, e poi pure l'analisi dei testi... passamelo, va! che il mio di lollo pensa solo ai videogiochi...
    Ah! Per il costume di carnevale visto che sei già lanciata ti chiamo... <3

    Sui luoghi, MERAVIGLIOSI, ma già sai che sono digiuna di nord... E poi che minkia vai dicendo??? Già ti vedi anziana (sulla sediola, magari!)... Ho capito: urge una mia visita! devo ripigliarti... ^_*

    La frase è mitica! stasera la battezzo subito: ci sarà qualcosa che il marito dirà ed alla quale potrò rispondere "non è (più) un mio problema", gli uomini dicono sempre qualcosa che sposa bene con questa risposta... Ho già i brividi di piacere... non vedo l'ora!! :D

    Ora ti lascio, vado ad organizzare i due terroristi per il primo giorno di scuola... mi perdoni vero per il ritardo con cui ho letto???...

    Ti amooooooooooooooooooooooooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ovviamente mi vendicherò. Non so come e non so quando, ma mi toglierò il sassolino dalla scarpa. In genere non ho mai fretta in questo genere di cose, so aspettare, ma quando è l'ora .... zack ..... e poi sto a guardare!!!!

      Musica: non è esattamente in disinteresse, è una cosa diversa ..... la chiamerei più distrazione o dimenticanza .... una cosa così. Il Pripi con la musica ha cominciato a rompere i maroni ... per la gioia di suo padre, che è piuttosto appassionato e anche piuttosto informato. Figurati che l'ultima novità sono le partite a scala quaranta con musica in sottofondo, scelta a caso a turno. Ah, ovviamente relativa discussione. Ma, spetta, tu non sai questa ... l'ultimo gioco in voga è il quiz. peccato che sono io a dover rispondere. Mi vengono chiesti titoli, durata delle canzoni, quale sta prima e quale sta dopo, album in cui la canzone x è contenuta, persino se la tal informazione sul gruppo è vera o è falsa. Sto collezionando figure di merda a nastro, perché tre quarti delle volte io non so manco di cosa sta parlando!

      Luoghi: ma sei tu a voler andare a pettinare parenti in Terronia!!!! Prossimo anno vieni su, te l'ho già detto, vedrai quanto ci divertiamo!

      Frase: un dono della maturità, che io ti giro volentieri .... così guadagni un po' di anni di divertimento ..... ahahhahahahh

      Ritardo: comprendo .... io ho arretrati di mesi ....

      Ovviamente ti amo pure io, ma non dirlo in giro!!!

      Elimina
    2. Ma tu sai come devi rispondere fisso al quiz musicale a cui vieni sottoposta?
      Ad esempio; loro: - la terza traccia di Please Please me, nome del gruppo, durata, funzione del testo.
      Tu: - la terza traccia di Please Please me, nome del gruppo, durata, funzione del testo?
      Loro: - sì, certo, te lo abbiamo appena chiesto...
      Tu: - eh, ma non è più un problema mio, siete mica voi che volete saperlo da me... :P

      TUTTO TI DEVO INSEGNARE!! AHAHAHAHAHAHHAHAHAH :****

      Elimina
    3. 'Azz, giusto!! Mi hai illuminata, terrò conto del suggerimento!

      Elimina
  7. Ciao Federica...però, che post ricco!!! Adoro il camper tra la neve, molto suggestivo!
    Sono passata per lasciarti un saluto...buon blog!
    Maris

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma guarda chi si rivede! Ciao, Maris, finalmente sei tornata! Basta meraviglie sul tuo blog? E' un sacco che non scrivi...
      Post ricchissimo ... l'ho pure aggiornato ora, perché la Rockets Mania continua .... e mi sa che non finirà neppure qui.
      A presto, cara!

      Elimina

Posta un commento

Lascia traccia del tuo passaggio, leggerò con piacere e risponderò appena possibile!

Metti la spunta a 'Inviami notifiche', per essere avvertito via mail dei nuovi commenti.

AVVERTENZA!
Se lasci un commento, devi aver ben presente, che il tuo username sarà visibile e potrà essere clikkato da altri utenti.
Ogni visitatore, quindi, potrà risalire al tuo profilo Blogger/Google+.

Informativa sulla privacy