Le mie cose sono troppe. Quale butti giù dalla torre? Nessuna.

Ma come faccio a farle tutte? Una alla volta.

31 marzo 2017

A teatro con Agatha Christie. Il St. Martin’s Theatre

01

Fu la rappresentazione numero 18.353 e di questo sono certissima, visto che la mia nota è ancora fermamente incollata all’interno del libretto informativo acquistato in loco.

Impensabile essere a Londra e non andare a vedere quello spettacolo!

Si parla del lontano 1996 e in quel periodo, probabilmente, ma non ne sono certissima, la collezione dei libri della regina del giallo non era ancora stata terminata. Una collezione sterminata, che ancora oggi campeggia, in tutta la sua bellezza, nella mia libreria (solo i romanzi sono più di 70, per non parlare dei racconti, dei versi, delle opere teatrali).

Letti tutti, ovviamente! E di gusto, lo devo ammettere.

Trappola per topi (The Mousetrap) scritta nel 1952 è una commedia di genere poliziesco ed è probabilmente l’opera teatrale più conosciuta di questa scrittrice.

Lo è anche, perché – e questo è veramente un record – è l’unico esempio di dramma ancora oggi rappresentato, che non ha mai smesso di esserlo a partire dal debutto, il 25 novembre 1952.

Sì, sì, avete capito bene. Trappola per topi non ha mai saltato un giorno ed è ancora in scena a distanza di 65 anni! Prima all’Ambassadors Theatre (fino al 1974) e successivamente al St.Martin’s Theatre.

Non ho fotografie di quel teatro dall’atmosfera vagamente retro, ma ne ho trovata una nel web, che avrei potuto scattare tranquillamente io, visto che è presa da un punto molto vicino a dove io mi trovavo.

02

Chissà a quando risale questa fotografia! Credo, comunque, che cambi poco, il teatro è rimasto, negli anni, sempre uguale a se stesso.

Così come, praticamente immutata, è rimasta la scena.

03

Me le ricordo bene quelle vetrate, che ad un certo punto venivano aperte e fuori c’era la neve …

E la trama? Beh, quella non ve la racconto. Vi consiglio la lettura del libro!

07

Fu assolutamente perfetto, sapete? Uno dei ricordi più belli di quel viaggio!

08

 

Questo post partecipa a

01

01

4 commenti:

  1. Bellissimo teatro e rappresentazione. Come Agatha nessuna! I suoi libri non ci si stanca mai di rileggerli, ma quello che hai citato, in tutta sincerità, non lo conosco. Lo metto nella lista dei prossimi libri da leggere che sta crescendo a dismisura 😅
    Mi spiace di non essere riuscita a partecipare, l'idea mi era venuta in questi giorni ma non ho avuto tempo per realizzarla 😥
    Vi leggo sempre con piacere però 😊
    Ciao
    Marina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marina,
      scusa nel ritardo alla risposta. Qui il tempo vola ...
      Agatha sopra tutti, concordo.
      Io, da amante dei gialli, ne ho letti tanti anche di autori diversi, ma Agatha rimane superiore. Mi piacciono le atmosfere, le trame, le ambientazioni.
      Sono molti i testi teatrali di Agatha Christie, ma a quanto mi risulta solo questo si trova in traduzione italiana. Vale sicuramente la pena leggerlo!
      Un abbraccio cara e tanto auguri di Buona Pasqua.

      Elimina
  2. E ci credo carissima!
    Splendido libro e, immagino, splendido spettacolo! Anche io li ho tutti i libri di Agatha Christie. Uno più bello dell'altro!
    Un abbraccione grande
    Maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E allora, Maria, detto tutto!!
      Hai capito perfettamente ciò che voglio dire.
      Un abbraccione e tanti auguri!

      Elimina