Le mie cose sono troppe. Quale butti giù dalla torre? Nessuna.

Ma come faccio a farle tutte? Una alla volta.

20 luglio 2017

L’album dei ricordi … quello con il lucchetto

01

Ora, non so voi, ma io ce l’avevo.

Ai miei tempi – mi era stato regalato in occasione della Comunione, come si vede chiaramente dalla scritta al limite del mistico qui sotto – era praticamente un must per ogni bambina.

02

15 luglio 2017

ISPIRAZIONI & CO.- RICORDI (+SWAP DI CARTOLINE) - Il primo ricordo

01

Tempo fa ho letto un articolo piuttosto interessante, nel quale si parla di una donna australiana, Rebecca Sharrock, che ha la capacità di ricordare praticamente ogni giorno della sua vita fin nei minimi dettagli. Il suo primo ricordo risale al suo dodicesimo giorno di vita.

Do-di-ce-si-mo!

Ho scoperto, perché naturalmente non avevo neppure idea, che una cosa del genere fosse possibile, che esiste una condizione, per la quale alcune persone possiedono una memoria autobiografica superiore. In sostanza sono capaci di ricostruire in pochissimo tempo i dettagli della loro vita passata in modo molto preciso. E questo fin dalla più tenera età.

Questa condizione, che si chiama ipertimesia (HSAM - Highly Superior Autobiographical Memory), è naturalmente molto rara. Pare che nel mondo siano registrati solamente una sessantina di casi, in Italia circa una ventina. Il primo caso è stato scoperto ufficialmente nel 2006.

Questa sindrome dei super ricordi, che dall’esterno pare un qualcosa di assolutamente invidiabile, in realtà, può anche diventare un problema per i diretti interessati in presenza di traumi, di ricordi molto tristi, di eventi particolarmente negativi. L’equilibrio della persona, che ne è affetta, può essere messo a dura prova e gli effetti possono anche essere invalidanti e associati a disturbi compulsivi. Insomma ricordare tutto tutto non va sempre bene.

A questo proposito è da ricordare il libro di tale Jill Price, La donna che non può dimenticare, in cui l’autrice con una memoria imbattibile racconta la sua incredibile esperienza, che per lei è anche una dannazione.

30 giugno 2017

ISPIRAZIONI & CO. - FIORI D’ARANCIO - Bomboniere handmade facili facili

01

Ed eccoci a quello, che è diventato ormai un appuntamento mensile del blog: un mio post.

Mi sono tristemente resa conto, che nell’Armadio ormai ci scrivo giusto per tenere traccia dei temi di Ispirazioni & Co. e per partecipare alla raccolta (anche perché, sennò, l’altra Comare mi bacchetta) e questo non mi piace molto.

Però adesso va così, ne prendo atto e procedo.

Procedo pure a fatica, perché la mia attuale connessione croata non mi permette neppure di fare la brillante e pubblicare questo post sarà un po’ un’impresa, ma insomma sono qui e ci provo.


Bomboniere … allora … le detesto. Le detesto tutte. Indistintamente.

E non è questione che siano belle o brutte – perché esistono indubbiamente bellissime creazioni handmade, che è impossibile non ammirare, come esistono esemplari raccapriccianti – è proprio, che la bomboniera come oggetto in sé non mi piace.

Però mi piacciono i confetti e pure molto.

Quindi, quando mi sono sposata, l’idea era stata confetti sì, bomboniere no. Il che, credetemi, è più facile a dirsi che a farsi.

31 maggio 2017

ISPIRAZIONI & CO. – CASA – Case, botteghe e giardini dell’Écomusée d’Alsace

01

Non è semplicemente un museo, è un mondo, dal quale – una volta entrati – è difficile uscire.

Immerso in un ambiente bucolico fatto di giardini, campi, corsi d’acqua, l’Écomusée d’Alsace è il più grande museo vivente a cielo aperto di tutta la Francia.

02

29 aprile 2017

ISPIRAZIONI & CO. - BARBIE - Sfilata di moda vintage

01

A volte, nella vita, ci si presentano delle occasioni, che sarebbe un delitto non cogliere, soprattutto trovandoci di fronte ad una congiunzione astrale più unica che rara.

Immaginiamo un sabato pomeriggio così equipaggiato:

1) nessun impegno improrogabile

2) una discreta stanchezza, ostacolo insormontabile per attività più utili

3) una certa propensione al fankazzismo

4) un Pripi stranamente e sorprendentemente collaborativo, anzi – roba da non credere – pure interessato ad un’attività prettamente femminile

5) un tema del mese propizio come non mai

6) anticipazioni compromettenti dell’altra Comare

7) voglia di revival

Ecco allora organizzato, in men che non si dica, un pomeriggio strepitoso, di quelli che … perché non l’ho mai fatto prima?

5 aprile 2017

L’origine di tutto

14572440_1794488920799026_5034565513023701681_n

In questo momento particolarmente felice per le Comari, che ufficialmente sarebbero rimaste in due, ma che – diciamocela tutta – in formazione 4x4 hanno dato il meglio, almeno per quel che riguarda Ispirazioni & Co, non posso fare a meno di essere un tantino sentimentale.

Perdonatemi, ma so che conoscete la nostra storia e capite ciò che voglio dire.

Chi non ci segue sull’altro fronte, quello di Vite a regola d’arte, forse non sa, che ci sono state delle importanti ed interessanti novità nel nostro percorso e, ovviamente, noi siamo al settimo cielo.

Però, ora più che mai, il pensiero va alle altre Comari, quelle che hanno  scelto altre strade, ma che rimangono idealmente con noi: Rosalba, ormai risucchiata dal vortice del cucito e Fabiola, attualmente in cerca di nuovi accordi.

Le strade di incrociano, si separano, a volte si ritorna, a volte no, l’essenziale è che dagli incontri fra le persone possa nascere qualcosa di buono. E, nel nostro caso, qualcosa certamente è nato. Beh, più di qualcosa.

Ispirazioni & Co. fa parte di quelle sinergie, che prendono vita in rete, che nel web crescono, che magari online pure muoiono, ma che si portano dentro tutta la bellezza delle amicizie virtuali, che nascono non si sa bene perché e che spesso sono più forti delle amicizie reali.

31 marzo 2017

A teatro con Agatha Christie. Il St. Martin’s Theatre

01

Fu la rappresentazione numero 18.353 e di questo sono certissima, visto che la mia nota è ancora fermamente incollata all’interno del libretto informativo acquistato in loco.

Impensabile essere a Londra e non andare a vedere quello spettacolo!

Si parla del lontano 1996 e in quel periodo, probabilmente, ma non ne sono certissima, la collezione dei libri della regina del giallo non era ancora stata terminata. Una collezione sterminata, che ancora oggi campeggia, in tutta la sua bellezza, nella mia libreria (solo i romanzi sono più di 70, per non parlare dei racconti, dei versi, delle opere teatrali).

26 marzo 2017

ISPIRAZIONI & CO. TRA #OCEANO E #TEATRO - Novecento

01

Due post avrei potuto scrivere per il tema di febbraio di Ispirazioni & Co., #oceano, ma il tempo è stato davvero tiranno e non ci sono proprio riuscita. Peccato! Sarebbero stati davvero due bei racconti oceanici, con tante belle fotografie ed interessanti spunti di viaggio.

Nemmeno una traccia marinara, quindi, è rimasta su questo povero blogghino abbandonato e questa mi pare la cosa più grave di tutte, dal momento che mai prima, in più di due anni dacché è cominciata la nostra iniziativa, ho saltato un appuntamento con il post mensile.

Oggi, però, ho deciso di andare al recupero, visto che il tema di marzo, #teatro, mi ha fatto ricordare un magnifico spettacolo, cui ho assistito tantissimi anni fa. Erano i tempi, in cui facevo l’abbonamento alla stagione teatrale, pratica meravigliosa, cui mi sono dedicata per moltissimo tempo.

15 gennaio 2017

Dalla Sicilia #tothestars

a

Non tanto tempo fa, all’inizio di novembre, la squadra di Vite a regola d’arte si riuniva finalmente e straordinariamente a Torino in occasione di Paratissima, la manifestazione cui, come certo saprete, era stata invitata a partecipare in qualità di media partner.

Sicuramente qualcosa ricorderete, anche solo per la capoccia che tutti noi vi abbiamo fatto con i nostri post sul blog, sui social, nei gruppi e ovunque noi tutti eravamo e siamo presenti.

Altrettanto sicuramente avrete visto comparire, un po’ qui e un po’ lì, le fotografie, che ci ritraggono in versione di inviati speciali.

Queste.

01

5 gennaio 2017

ISPIRAZIONI & CO. - NEVE + Insieme Raccontiamo 16 - I pupazzi di neve

Va bene, creativamente parlando è un periodo sterile.

Io e il craft ultimamente siamo agli antipodi e neppure la raccolta di Ispirazioni & Co. riesce a darmi gli input necessari per aprire l’armadio e per mettermi a fare quello che ho sempre fatto.

Per fortuna c’è Patricia ed il suo Insieme Raccontiamo, cui ogni tanto peraltro arrivo in ritardo, che mi permette di dirottare la mia creatività verso lidi più adeguati al momento e salvare la faccia,  sottraendomi pure ai giusti rimproveri dell’altra Comare, che mi spinge a dare il buon esempio, scrivendo post grondanti creatività.

Ma io non sono bionica come lei, mettetevi il cuore in pace, e vi beccate quel poco che attualmente passa il convento.

 

Detto questo mi butto nella mischia, ricordandovi le non regole di dicembre 2016.

01

Molto più dei soliti dieci giorni per dare un finale all’incipit di Patricia. La scadenza è fissata per il 6 gennaio (grazie, Pat, sennò con il cavolo che recuperavo!).

Nessun limite alla lunghezza del racconto.

Il post può essere arricchito con un motivo musicale, con un video, con un disegno, con un’immagine.

3 gennaio 2017

ISPIRAZIONI & CO. - Gatti + Insieme Raccontiamo 15 - La gatta (doppio recupero)

Hercule Poirot, il noto investigatore privato protagonista di decine fra romanzi e  racconti di Agatha Christie, era un tipo meticoloso e perfezionista all’inverosimile. Dotato di un cervello e di un acume eccezionali, sconfinava spesso nel ridicolo, assecondando alcune sue manie e fissazioni.

Ecco, mettermi a scrivere adesso questo post, mi fa sentire molto Poirot!

Qual è infatti il senso di scrivere a gennaio un post, che avrebbe dovuto partecipare a due iniziative (ormai concluse) nel novembre scorso?

La risposta è semplice, banale e ovviamente ridicola: non mi piace lasciare buchi nel blog.

Sì, lo so, discorso da paranoica, ma trovo scocciante saltare per una semplice questione di tempo! Fin dagli inizi di Ispirazioni & Co., infatti, ho sempre scritto almeno un post sul tema del mese, così come ho sempre partecipato ad ogni singola puntata di Insieme Raccontiamo.

L’obiettivo quindi non è entrare nelle raccolte (anche se la Pat, molto più buona delle Comari, una porta aperta nella sua raccolta la lascia sempre), è soprattutto riempire i vuoti.

Perché – diciamolo chiaro e tondo – è come vedere una fila di libri di una stessa collana allineati in fila, ma con un volume mancante. Estremamente fastidioso!

Poirot, ordinato, metodico e amante delle simmetrie, approverebbe, ne sono certa. 

 

Ma bando alle ciance, passiamo al recupero, ricordando le regole per partecipare al contest di Patricia!

a ri banner 2

Dieci giorni (dal 20 del mese alla fine dello stesso) per dare un finale al suo incipit.

Due possibilità di completare il racconto (200/300 battute; 200/300 parole).

Si può partecipare, scrivendo un finale breve, un finale lungo oppure due finali diversi.

I due finali possono anche essere concatenati.

Il post può essere arricchito con un motivo musicale, con un video, con un disegno, con un’immagine.