Le mie cose sono troppe. Quale butti giù dalla torre? Nessuna.

Ma come faccio a farle tutte? Una alla volta.

30 settembre 2016

Insieme Raccontiamo 13 - L’arcobaleno

Insieme Raccontiamo. Anno secondo. Avanti tutta.

01

Dopo i bagordi della scorsa volta, Patricia ci ha rimessi tutti in riga, ristabilendo le ormai consuete regole.

Dieci giorni (dal 20 del mese alla fine dello stesso) per dare un finale al suo incipit.

Due possibilità di completare il racconto (200/300 battute; 200/300 parole).

Si può partecipare, scrivendo un finale breve, un finale lungo oppure due finali diversi.

I due finali possono anche essere concatenati.

Il post può essere arricchito con un motivo musicale, con un video, con un disegno, con un’immagine.

 

Questo l’incipit di questo mese:

Seduta sulla poltrona, alzò gli occhi dal giornale.

L’articolo le aveva fatto capire cosa doveva cercare per ottenere quello che voleva.

Lo posò, si alzò e così come era in casa uscì dirigendosi verso…

street-381227_1280

… quel mondo grigio, dal quale si era allontanata tanto tempo prima.

A volte, lo sapeva, era necessario tornare, per riportare le cose nel loro stato originario o, almeno, per ripristinare gli equilibri alterati.

Vivere in una bolla d'aria poteva andare bene per un po', ma non era certo la soluzione ottimale.

Risolvere, questo doveva fare. Per se stessa, per tutti.

Il ritorno era sempre faticoso, lo sapeva benissimo, perché già era successo in passato di tornare, anche se questa volta era diverso. Questa volta era stata lontana per un tempo molto più lungo.

E il mondo era più grigio di quanto era mai stato.

Amava quel suo mondo, anche se non pareva fosse così, ma, pur amandolo, si era resa conto che era diventato qualcosa di sconosciuto, di intollerabile, di asfissiante.

Lei odiava quella sfumatura di grigio. Non era nero, non era bianco, non era nulla. Era quella fastidiosa via di mezzo, che le era impossibile comprendere.

Il nero almeno era un colore, nero, ma pur sempre un colore. Poteva non piacere, ma aveva una sua anima, un suo perché.

Il bianco pure. In genere riceveva maggiori consensi, era pur sempre il lato migliore della medaglia, quello che tutti prediligevano. Era un po' un colore di comodo, ne era convinta, ma pur sempre di colore di trattava.

Il grigio, invece, no. Non era niente.

La strada era lunga, a tratti faticosa, in certi momenti una vera e propria salita, ma aveva intenzione di tornare, aveva deciso.

Nulla l'avrebbe fermata.

L'abito che portava era il solito, quello che rispecchiava al meglio la sua anima, quello che indossava nella sua intimità, nei momenti in cui era veramente se stessa.

Man mano che procedeva, quelle alcune macchie di grigio, che lo avevano corrotto, scomparvero.

In breve, sul mondo, tornò a risplendere l'arcobaleno.

(299 parole)

photo-1471414912556-ef399ce45fab

Questa volta, come non facevo da molto tempo, ho associato pure una canzone a questo racconto.

Immagine

 

Qui il riepilogo di Insieme Raccontiamo 13.

 

E qui sotto le mie precedenti partecipazioni a Insieme Raccontiamo:

Insieme Raccontiamo 1 - La giostra
Insieme Raccontiamo 2 - Sopra una nuvola bianca
Insieme Raccontiamo 3 - Il sabba
Insieme Raccontiamo 4 - L’angelo
Insieme Raccontiamo 5 - Collisione
Insieme Raccontiamo 6 - Anahata
Insieme Raccontiamo 7 - Il sogno
Insieme Raccontiamo 8 - L’invito
Insieme Raccontiamo 9 - Sui trampoli
Insieme Raccontiamo 10 - La resa dei conti
Insieme Raccontiamo 11 - Il cinghiale
Insieme Raccontiamo 12 - Beach party
 
All’ultimo, pure questa volta, ma ce l’ho fatta!
Impossibile mancare a questo appuntamento.

28 settembre 2016

ISPIRAZIONI & CO.- FANTASCIENZA - Star Wars Minifigures

Si può ben dire che sia fantascienza!

E non mi riferisco tanto al tema del mese di settembre 2016, che assieme a Monet sta facendo impazzire la cara Patricia.

01

Mi riferisco piuttosto al fatto, che dalle parti dell’armadio ultimamente non passo davvero più. Quasi un mese dall’ultimo post, letture dei blog amici al rallentatore, partecipazione alle nostre community ridotta al minimo indispensabile per la sopravvivenza.

Insomma Vite a regola d’arte sta monopolizzando tutto il mio tempo online e sta risucchiando Ispirazioni & Co. nel pericolosissimo vortice dell’abbandono.

Questo, inutile dirlo, non mi piace. Non mi piace per nulla. Non piace a nessuna delle Comari in verità, ma al momento non riusciamo a fare di meglio.

Ovviamente si va avanti, eh! Non pensate di liberarvi di noi.

 

Prima che la raccolta si chiuda, eccomi a segnalarvi un simpatico libro, che ha fatto la felicità del Pripi, quando – in piena fase Star Wars – se lo è visto recapitare da Babbo Natale.

01