Le mie cose sono troppe. Quale butti giù dalla torre? Nessuna.

Ma come faccio a farle tutte? Una alla volta.

31 agosto 2016

Insieme Raccontiamo 12 - Beach Party

Ecco qui, come promesso a Patricia e a tutta la combriccola, il finale numero 12 di Insieme Raccontiamo. Un racconto terminato, ormai in stato catatonico e in posizione orizzontale, prima di sprofondare nelle uniche ore di sonno concesse, pochi minuti prima della mezzanotte.

Qualche ora di ritardo, suppongo, mi verrà perdonata dalla padrona di casa, ma prima proprio non ce l’ho fatta.

Un anno di Insieme Raccontiamo, dunque, un anno di storie, di risate e di divertimento. Un anno dentro ad una piccola, grande comunità, di scrittori o aspiranti tali, che ha dimostrato ancora una volta come il fare blogging sia sempre e comunque un arricchimento.

01

Per l’occasione le normali regole sono state completamente stravolte. Scrive Patricia:

Niente 200/300 battute o 200/300 parole, ma libertà assoluta di far durare il vostro finale quanto volete. Resta solo il termine di scadenza fissato al 30 agosto 2016. Ma, soprattutto, divertiamoci! Prendiamoci un po' in giro!

L’incipit, corredato di una foto molto evocativa, diceva:

IR 12

Su una spiaggia, due uomini sulle loro sdraio, sussurravano.

Uno dei due chiese all'altro E i due desaparecidos?

Chi? Il Pg e il Mich? I fantasmi di quel blog ... come si hiama... Fanno le sabbiature e indicò due cumuli di rena da cui spuntavano solo i piedi ad una estremità e i cavetti collegati a due ipod dall'altra. Ma... shtttt! Che se ci sente....

 Mou belin! Ma vuoi che ci senta fin qua? Mica sa dove siamo…

Eh...miha sa dove siamo.... Maremma proustiana! Non mi fido. Ha orecchie e occhi dappertutto. Mai fasciassi la testa prima d'avella rotta ma....

Uhm... c'hai ragione, belin. Ti ghe ragiun

E poi tu lo sai... home rompe i hohomeri quella, miha li rompe nessuno

Speremu!

Eggià! Un se ne pòle più!

Anche i due cumuli di sabbia ebbero un movimento sussultorio. Pure i desaparecidos tremavano a quella possibilità.

In quel momento, si alzò uno strano vento. Tutto era immobile. Non un granello di sabbia si spostava, ma verso di loro avanzò un venticello rovente che fece cadere ai loro piedi un foglietto.

Incuriositi lo presero e lo lessero. Sbiancarono.

C'era scritto

Disegno senza titolo

Terrorizzati si guardarono attorno.

Nooooooooooooooooooo!!!!! Urlarono all'unisono.

Al loro grido i due cumuli di sabbia scoppiarono come geyser buttando sabbia a metri d'altezza. Il Pg e il Mich furono dritti, bianchicci come latte solo i piedi arrostiti dal sole, in mano piadine e arrosticini.

Guardarono nella direzione indicata dagli altri e videro....

Cosa videro? Ve lo racconto io.

… una donna, una bella donna, avanzare con passo leggiadro verso di loro.

Belin,  che gnocca paurosa! disse il primo, che di donne ne aveva avute sotto mano parecchie ed era un vero intenditore.

Ma ... ma ... ha qualcosa di familiare - disse il secondo - pare Laetitia ... oddio, Laetitia ...

Quella per Laetitia era una vera ossessione per lui, vedeva l’attrice francese in ogni donna, ma, effettivamente, una certa somiglianza c’era.

Ma non lo so, sai, bella è bella, però Laetitia forse ... comunque sì, a qualcuno assomiglia certo… non lo so, ha un'aria decisamente familiare…

La donna capì di essere osservata e di essere al centro dei discorsi dei due uomini spaparanzati  sulle sdraio e, sorridendo maliziosamente, rallentò il passo, per gustarsi il momento.

Anche gli altri due, quelli delle sabbiature, non risparmiarono i commenti e, fra una gomitata e una battuta oscena, notarono pure loro una certa somiglianza, ma con chi? Un’eroina letteraria forse? La protagonista di qualche romanzo erotico? Quella che stava passando era veramente una bellezza da guinness. Come potevano non ricordare?

Mou Belin ... e quelle? Quelle che stanno arrivando ora? Ma da dove sono uscite quelle?

Anche il toscano, per un attimo, abbandonò la visione della francese, per concentrare l'attenzione su tutte le altre. Era incredulo. Mai in vita sua aveva visto, tutte insieme, un così gran numero di belle donne. Pensò ad un'insolazione, il sole di agosto mica perdona!

Il gruppo di donne seguiva a ruota colei che pareva il capo, la prima insomma. E tutte insieme ridevano. No, si sbellicavano letteralmente. Una di loro, infatti, stava raccontando una storia … difficile capire di cosa parlassero … da lontano di capì solo una parola … treno.

I quattro bagnanti, consultatisi rapidamente, decisero di capire, dove tutte quelle Veneri fossero dirette e, facendosi avanti quasi intimiditi, chiesero Scusate, belle signore, ma dove state andando?

Alla festa naturalmente! disse una di loro, pure questa con una fisionomia non completamente nuova.

Che festa? C’è una festa? Ma dove? Qui in spiaggia?

Certo! fece un’altra, ridendo felicissima.

Beh – fece quello più alto, cercando di sistemare con gesto goffo i capelli che … non c’erano più – noi non avremmo nulla da fare stasera, quindi pensavamo …

Pensavate cosa, degenerati?

Il grido sferzò l’aria, una vera e propria frustata per i quattro uomini ormai con gli occhi fuori dalle orbite per il terrore.

Oddio, Maga Squittix … che diavolo ci fa qui?

Come cosa ci faccio qui? Secondo voi? Non si festeggia la Patri e il dodicesimo appuntamento con Insieme Raccontiamo? Ah, certo … ve ne siete scordati … chiaro!

Nnnnnnnn … no, non ce ne siamo scordati risposero i quattro quasi all’unisono.

No, peggio, vi siete defilati …

Non esattamente – provò timidamente a dire Pg -  ci siamo solo presi una pausa …

Che pausa?

No, è che stava veramente diventando difficile gli fece eco Mich, annuendo in cerca di approvazione. L’Innom … ehm, la Patri … stava diventando esigente con quel suo giochetto.

Sì, sì vero concordò il toscano oramai nell’imbarazzo più totale.

Ma bravi! Non ho parole, non ho veramente parole … Vabbé, scusatemi, non ho tempo da perdere, devo andare, mi devo preparare pure io …

Sì, ma la Patri? chiese sempre il più alto, che, ormai, chiaro, pareva essere il capo di quel gruppetto.

Ma siete scemi? Vi è appena passata sotto il naso … non ditemi che non l’avete riconosciuta…

Ma come? Quando?

Oddio, siete veramente irrecuperabili. Laggiù, lì! Che? Non la vedete?

Belin …

Maremma … la Patri?

Sì, ovvio, chi pensavate che fosse?

Ecco a chi assomigliava! dissero in coro i quattro.

Ma scusa – fecero i due fuoriusciti dalle sabbie – ma le altre? Chi sono le altre?

Mica vi fa bene fare le sabbiature a voi due, eh? Vi siete bevuti il cervello? Veramente non le avete riconosciute?  Ma allora sono veramente una maga fantastica!

I quattro si guardarono, poi focalizzarono. E capirono.

C’erano tutte, ma proprio tutte … la Giusi, inconfondibile, che canticchiava beata; le due Marine (che si distinguevano solamente per la G e la Z ricamata sul costume, ché sennò erano così uguali, che parevano le Kessler ai tempi d’oro ); le altre Comari (Barbara e Fabiola), nonché la Comare Emerita Rosalba (che, pure lei, aveva abdicato per dedicarsi ad altro); c’erano quelle di Rievolution, riemerse dal nulla giusto per l’evento (Margherita, Leda Ambrosia e la Principessa); c’era Poiana, novella Artemide, circondata da un numero imprecisato di animaletti di vario genere; c’era Maira in costume bianco, elegante, quasi una novella sposa e Verbena impegnata a decantare le bellezze toscane; c’erano Romina, Glò e Regina immerse in una disquisizione letteraria; c’era Anna Maria e c’era la Effe …. E ancora, stupende, tutte le altre (*).

Sgranarono gli occhi increduli. Perché non ce l’avete detto che eravate tutte così gnocche? Mica si era capito che Insieme Raccontiamo è un simile ritrovo di bellezze!

Beh, sapete, oggi è un giorno speciale – disse Maga Squittix – non volevamo certo sfigurare alla festa … vista poi la qualità degli invitati …

Quali invitati?

Beh, quelli che abbiamo deciso di assoldare per festeggiare la Patri … Brad, George, Antonio (senza le galline) … qualche belloccio giusto perché lo striptease finale risulti memorabile … del resto, per la Patri, questo ed altro! Ora, però, scusatemi, devo veramente andare.

Maga Squittix si allontanò e, con un gesto della mano e due paroline magiche non ben comprensibili, si trasformò in una meraviglia del creato, di quelle che capita di vedere, se va bene, una volta nella vita.

Beh, ciao ragazzi, ci vediamo alla puntata numero 13 e, tranquilli, faccio finta di non avervi visti!

02

Come vedi, Patri, io ti ho presa in parola, eh?

 

(*) le altre sono: Azzurrocielo, Cara Malù, Crilù, Cristiana, Fioredicollina, Iara, Lorenza, Mariella, Palmaluda, Sari, Sfinge, Silvia, Sinforosa e Ximi.

Impossibile, per par condicio, non nominare pure tutti i maschietti di Insieme Raccontiamo, che, tutto sommato, sono pure meglio di Brad, George e Antonio, anche solo per il fatto che sono tutti degli ottimi scrittori: Ariano, Il Lupo, Juan Segundo, Marco, MikyMoz, Vincenzo.

Un abbraccio particolare ai quattro bagnanti, ai quali, questa volta, la Patri l’ha combinata veramente grossa: Ivano, Massimiliano, PiGreco e Michele.

Infine, sperando di non avere dimenticato nessuno (ma mi sono spulciata tutti i riepiloghi, quindi, non dovrei), un grazie infinito a Patricia, che, con maestria, ha creato questa splendida iniziativa e l’ha portata avanti per un anno intero. Ha creato, soprattutto, un bel gruppo, una community di quelle con i fiocchi.

Buon Compleanno allora, Patri, sei davvero unica!!! (e fammi sapere, poi se lo spogliarello ti è piaciuto!!!)

 

Qui il riepilogo di Insieme Raccontiamo 12.

 

E qui sotto le mie precedenti partecipazioni a Insieme Raccontiamo:

Insieme Raccontiamo 1 - La giostra
Insieme Raccontiamo 2 - Sopra una nuvola bianca
Insieme Raccontiamo 3 - Il sabba
Insieme Raccontiamo 4 - L’angelo
Insieme Raccontiamo 5 - Collisione
Insieme Raccontiamo 6 - Anahata
Insieme Raccontiamo 7 - Il sogno
Insieme Raccontiamo 8 - L’invito
Insieme Raccontiamo 9 - Sui trampoli
Insieme Raccontiamo 10 - La resa dei conti
Insieme Raccontiamo 11 - Il cinghiale

22 commenti:

  1. ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahhahaahhahahahahahahahahahahahahahahhahahahahahahahahahahahhahahhhahahahhahahahahahhhhhahhahahahhhaahhahahahahahahaah
    Soprattutto io so la più... alta!!!! ahhahaha
    Ma di che ti sei fatta????? ahhahahahh Ti sei sniffata il basilico genovese?????? ahhahahahahah
    Stupenderrimo!!!!!!!

    Lo spogliarello??? Antonio te lo lascio ma Richard.... :*)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, ovviamente sei tu la più alta, Patri!!!!
      No, niente basilico ... per scrivere cazzate, non mi servono aiuti!!!!!
      Richard? Ovviamente c'è anche lui ... mica potevo dilungarmi a fare tutta la lista di bellocci!!!

      Elimina
  2. Hahahaha, assatanato, prolisso, rincoglionito, hahahaha appaio in molti finali sotto questa veste, mou belin.
    Brava Fedeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee !!!!! Bravissima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era il tuo momento, Massimiliano!!!
      Hai dato il meglio di te!!!
      Ahahahahaha

      Elimina
  3. approfitto dai per leggere ... sei andata a letto con pensieri profondi a quanto vedo ahahahah fantastico ... hai ragione io prendo il calco della numero 2 da destra e me lo faccio fare uguale dal chirurgo plastico ... perchè ultimamente è un po diverso ...ahahahah
    una cavolata al giorno toglie il medico di torno ...
    le due Marine con le iniziali ricamate ...troppo bella questa
    complimenti e bravissima come sempre ....

    Ciao, semplicemente ciao
    Difficile trovare parole molto serie
    Tenterò di disegnare
    Come un pittore farò in modo
    Di arrivare dritto al cuore
    Con la forza del colore

    non perdo abitudine di canticchiare ...;)) <3<3<3<3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, profondissimi, Giusi ....
      Diverso? Ma veramente?
      Io invece sono uguale alla foto .... ahahaahahaahh!!!!

      Elimina
  4. Squittix, maga crudele! Non puoi nominarmi la Laetitia e riaprire vecchie ferite in via di guarigione. Ora che avevo quasi superato la delusione del fallimento del mio tentativo di attirare la sua attenzione con il post natalizio...
    Ti si può almeno ordinare una torta con quel tipo speciale di candeline della foto? 56 per me posson bastare. Non è un problema per una maga, vero?
    Per il resto, a parte il dettaglio Laetitia, un gran bel finale da finalista dei finali :D :D :D



    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ivano scusa eh...ma con delle blogger come quelle della foto... ma che ti i porta della Laetitia? 😆😆😆

      Elimina
    2. Infatti, mi accontenterei anche delle 56 "candeline" ;-)

      Elimina
    3. Sì, infatti, con delle blogger del genere ... però, vabbè, farò del mio meglio per accontentarti, Ivano|||

      Elimina
  5. E con questo ulteriore finale, i quattro spiaggiati sono definitivamente sistemati XD Muahahahah!
    Il party lisergico continua XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Glò, domani ci sarà il mio finale 😊 Ivano può stare tranquillo.... forse 😉😂😂😂😂

      Elimina
    2. Che ho appena sbirciato.
      Devo fare ancora il giro dei finali, ma sono in montagna è la connessione, nei giorni passati, era provvisoria. Penso di aver risolto comunque. Sono in arrivo!!!
      Poveri spiaggiati ... sono veramente stati massacrati questa volta, eh?

      Elimina
  6. Ma che belloooo, Maga Squittix!
    Ci voleva questo post per farmi sentire con uno di quei sederi lassù! Ahahah!
    Avrei una G anche tatuata su un gluteo! Ahahaha
    Bravissima, complimenti per la storia! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, Marina G., il post è servito ad alzare il morale di tutte noi. Ma proprio tutte!!!
      Ché la Maga è Maga solo qui .... sigh, sigh!!!

      Elimina
  7. Sei troppo forte Federica!
    Con te non ci si annoia mai!
    Un abbraccione
    Maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaahhh, Maria, ma stavolta Patricia ha servito un incipit spettacolare, mica si poteva scrivere una cosa seria ....
      Un abbraccio, cara!!!!

      Elimina
  8. AHAHAHAHHAHAHAAHAHAHHAHAHAHAHAAHAHAHHAAHHA...
    TU SEIIIIIIIIIIIIIIII IL MIO MIIIIIITOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!...

    AHAHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHAHAHAHHAAHAH...MUOIOOOOOOOOOOOOOOOOOOO...

    Posso avere anche RUSSELL CROWE??? ho sempre sognato una nudaggine insieme a lui... ma non ditelo al consorte... UAHUAHUAHAUAHAUAHAUAHAUAHAUAHA...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eccerto che puoi. Regi .... Russell fa parte degli ingaggiati!
      Il mito ringrazia ... ahahahaahahaa!!!

      Elimina
  9. Ahahahahahahaha!!!
    Grandissima Federica non avevo un didietro così manco da pulzella, grazie di avermelo regalato *___*
    Ma sopratutto grazie per il lavorone di ricerca nel mettere dentro tutti.
    Smak, Smak, Smak,
    P.s. questa sera faccio vedere il di dietro che mi hai regalato a mio marito... ne scelgo io uno a caso tra le castane ;))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anna Maria, perché, secondo te, io ce l'ho mai avuto?
      Ahahahahaaha, facciamo finta, dai ....

      Elimina