Le mie cose sono troppe. Quale butti giù dalla torre? Nessuna.

Ma come faccio a farle tutte? Una alla volta.

1 dicembre 2015

Calendario dell’Avvento 2015 - Gli Omini del Bosco raccontano una storia - Chi gioca con noi?

Dopo il Treno dell’Avvento dell’anno scorso, ho pensato che, onde evitare di uscire di casa, un calendario di dimensioni più contenute potesse essere più adeguato, per soddisfare le esigenze di un appartamento, che sta per collassare sotto il peso degli addobbi natalizi, albero incluso.

È così che ho recuperato dall’armadio quella confezione di Holzspatel, che avevo comprato a Kreativ nello scorso settembre e che avevo già quasi del tutto dimenticato.

01

L’idea di farci degli omini mi è venuta praticamente subito: ventiquattro omini schierati in fila, pronti per accompagnare il Pripi al Natale. Il venticinquesimo, che non poteva certo mancare, il Natale stesso.

Ma come fissare quei bastoncini fra di loro? Andando alla ricerca di un supporto adeguato, mi sono imbattuta in un pezzo di polistirolo, il fratello maggiore di quello, che avevo usato l’estate scorsa per sostenere i miei spiedini di frutta. Certo ad esso bisognava dare un vestito più adeguato, decisamente natalizio, che ho ricavato da un pezzo di pannolenci rosso.

Il pannolenci è stato prima incollato al polistirolo e poi fissato, nella sua parte posteriore, usando la tecnica del patchwork su polistirolo, incidendolo cioè con un taglierino e infilando la stoffa nella fessura creata.

I lati della tavola di polistirolo sono stati poi rivestiti con due pezzettini di pannolenci, ritagliati della forma e della misura adeguata.

02

Dopo opportune prove per centrare i futuri venticinque omini, ho incollato i miei Holzspatel in una fila lunga e ordinata, non lasciando fessure fra l'uno e l'altro.
 
03
 
Gli occhi dei miei omini sono stati ricavati incollando con la colla a caldo tutta una serie di occhietti mobili, posizionati naturalmente a coppie, ma ad altezze diverse.

04
 
Con l’aiuto di uno dei bastoncini di legno, ho ritagliato da alcuni pezzi di pannolenci, verde e bianco, tanti capellini, che naturalmente ho incollato sulla testa dei miei omini.

05
 
Lunghe striscioline hanno invece dato forma a vestitini, verdi e bianchi, con uno scollo molto stilizzato, che ho incollato sotto gli occhi.

06
 
La decorazione, come sempre in questi casi, è stata la parte più divertente: fiocchetti di lana rossa, motivi natalizi …

07
 
… strane chiocciole create con steli di ciniglia…

08
 
e ancora piccole toppe di iuta e vari tipi di bottoni.

09
 
Con mano malferma e capacità calligrafiche sempre limitate, ho scritto i numeri dei giorni, inizialmente facendo un mezzo pasticcio con il pennarello indelebile, poi recuperando, più o meno, con il pirografo (San Pyros, chiedo venia!). Lo vedo io, lo vedete voi, il pargolo manco se ne accorgerà, ne sono sicura.

10
 
Ho quindi attaccato ventiquattro mollettine in legno, sempre con la colla a caldo. Solo ventiquattro, badate bene, perché ventiquattro saranno i bigliettini che il Pripi dovrà leggere per comporre la sua storia.

11
 
Quale storia? Ma ovviamente quella che io ho preparato per l’occasione, improvvisandomi ancora poeta. Una storia magica fatta a pezzettini, che lui dovrà mettere insieme giorno dopo giorno, secondo la sua logica.
 
Ad ogni strofa corrisponde un biglietto, fissato alle mollettine in un ordine assolutamente casuale.
 
12

Che cosa ne verrà fuori? Riuscirà a ricostruire l’ordine esatto delle strofe? Oppure la sua fantasia porterà ad un risultato migliore del mio?

Tanti sono gli omini, tanti i giorni che ci separano dalla conclusione. Le combinazioni sono infinite e, durante il nostro percorso, lui potrà correggere, cambiare, invertire.

13

Stasera, all’ora della nanna, abbiamo aperto il primo bigliettino. Chi ha voglia di giocare con noi?

14

Ogni giorno, a partire da domani, troverete qui sotto l’aggiornamento del post con la pubblicazione della quartina quotidiana. Questo, naturalmente, fino al 24 dicembre.

Il giorno 30, quando si chiuderà la magica raccolta del mese, pubblicherò un post con il finale della storia e la versione originale della stessa, nonché la versione partorita dalla mente della prole.

Dal 25 al 30 dicembre potrete inserire, nei vostri commenti, il link ad eventuali post con la vostra versione della filastrocca. Una filastrocca che, ovviamente, avrà il vostro finale.

Un gioco per grandi e per piccini, perché a Natale tutti amiamo giocare.
 
E perché anche questa è magia!
 
Buon divertimento! 
 
 
AGGIORNAMENTO: 1 dicembre 2015
 
01.12
 
AGGIORNAMENTO: 2 dicembre 2015
02.12

AGGIORNAMENTO: 3 dicembre 2015
03.12

AGGIORNAMENTO: 4 dicembre 2015
04.12
 
AGGIORNAMENTO: 5 dicembre 2015
 
05.12
 
AGGIORNAMENTO: 6 dicembre 2015
 
 
AGGIORNAMENTO: 7 dicembre 2015
 
 
AGGIORNAMENTO: 8 dicembre 2015
 
 
AGGIORNAMENTO: 9 dicembre 2015
 
 
AGGIORNAMENTO: 10 dicembre 2015
 
 
AGGIORNAMENTO: 11 dicembre 2015

 
AGGIORNAMENTO: 12 dicembre 2015
 
 
AGGIORNAMENTO: 13 dicembre 2015
 
 
AGGIORNAMENTO: 14 dicembre 2015

AGGIORNAMENTO: 15 dicembre 2015

 

AGGIORNAMENTO: 16 dicembre 2015

 
 
AGGIORNAMENTO: 17 dicembre 2015

 
 
AGGIORNAMENTO: 18 dicembre 2015

 
 
AGGIORNAMENTO: 19 dicembre 2015

 
 
AGGIORNAMENTO: 20 dicembre 2015

 
 
AGGIORNAMENTO: 21 dicembre 2015

 
 
AGGIORNAMENTO: 22 dicembre 2015

 
 
AGGIORNAMENTO: 23 dicembre 2015

 
 
AGGIORNAMENTO: 24 dicembre 2015

 
 
Per sapere come è andata e conoscere l’ultima strofa, potete leggere qui.


Questo post partecipa a

banner dicembre
 
600

37 commenti:

  1. Stupendo il calendario d'avvento che hai ideato Federica, ed è pure evolutivo :)
    Bell'impegno che hai assunto!
    Complimenti.
    Marina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Marina, sono abbastanza soddisfatta per la realizzazione; lo sono molto di più per l'idea della storiella.
      Mio figlio si sta divertendo un sacco. Ed è quello che conta.

      Elimina
  2. Prima di tutto: Santa pazienza!!! Seconda cosa : Che bravaaaaaa!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Rosy, lo sai che ho la tendenza ad infognarmi in imprese complicate, no?

      Elimina
  3. Bellissimo !!!! I regalini classici sono graziosi ma un viaggio nella fantasia è impagabile ! Geniale !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ed effettivamente, Maria, ogni sera stiamo viaggiando. E si comincia a delineare qualcosa ..... anche se è presto!

      Elimina
  4. Meraviglia meravigliosa!! Il calendario dell'avvento più bello che abbia mai visto! Fantastico Fede♡♡♡

    RispondiElimina
  5. Come sempre... sei assolutamente strepitosa!!!!!!! Il tuo calendario è fantastico e l'idea della poesia da "riorganizzare" è una "favola"!! Bravaaaaa!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cristinaaaaaaaaa? Ma ci sei ancora???
      Un piacere ritrovarti nell'armadio!
      Grazie, grazie e ancora grazie!

      Elimina
  6. Guarda, tra tutti i calendari dell'avvento visti in questi anni che leggo i blog altrui, questo è senza dubbio il più originale! Comporre una storia mette le ali alla fantasia dei bambini, e l'idea è davvero geniale!
    Bravissima Federica!!!

    Maira

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio, Maira.
      Devo dire che sono contenta, perché è stato molto apprezzato. E la sera la lettura del bigliettino del giorno sta diventando un appuntamento ricco di significato.

      Elimina
  7. Ma che bella idea!!! E poi sei proprio brava, io sono una capra con qualsiasi lavoro manuale!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Serena, io penso che si tratta solo di trovare l'attività manuale, che più ci è congeniale.
      Tutti possono creare qualcosa. Anche tu.

      Elimina
  8. Concordo con Rosalba!!!! Pazienza e bravura!!!!! :)

    Per il giochetto se non perde i pezzi per strada, perchè no!
    Intanto incomincio a salvarmi (in privatissimo :P) la prima strofa.... :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E io, appena Blogger mi consente di aggiornare il post. vi fornisco pure le strofe arretrate. In questi giorni è da suicidio!!!!

      Elimina
  9. Casa Squitty in fermento
    con questo calendario dell'Avvento ...
    protesto ...
    vorrei venire anch'io con un pretesto
    rimango come sempre sbalordita
    non si scherza con Federica ...

    vediamo se riesco a giocare anch'io ....
    non faccio mai fatica ...

    stupendoooooooooooooooooooooooooooooo

    RispondiElimina
  10. Bellissimo Federica! Noi giochiamo di sicuro!

    RispondiElimina
  11. Eh,no! Qui mi rubano tutte il lavoro.... uff!!!! :P)

    Con il calendario dell'avvento
    di punti Fede ne ha guadagnati cento.
    Giusi invece con la sua filastrocca
    si rivela dolce come una albicocca.
    Ed io poverina che ci sto a fare?
    Tutte quante si metton a poetare...
    Ma se pensate che io metta in disparte
    vi sbagliate comari care. Pat riparte
    Si mette a scrivere rime belle
    e si fa due risate a crepapelle.
    Pat :P)

    ops!!! Oggi siamo alla follia pura ahahahahahahahahahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahahaha, Patricia, ADOROTI!!!!

      Elimina
    2. Superlativa e ironica al punto giusto Patricia. Ah aha ha

      Elimina
  12. ma mi credi che io a furia di legger voi mi addormento a suon di rime ormai?
    sarà l'atmosfera magica del Natale? noooooo.... è che siete proprio delle ottime comari!!!
    bellissima questa idea e davvero magica pazienza per farlo..... bravissima! complimenti.....
    un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sinide, ormai siamo tutte lanciatissime!!!!
      E chi ci ferma più???

      Elimina
  13. MA CHE BELLO! Me l'ero perso!... Che ideona!!! Certo che siete strepitose... Io rimango a bocca aperta davanti ai post di voi comari :O... Il tuo bimbo impazzirà di gioia!!! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Regina, sì è impazzito di gioia.
      Ma la gioia cresce mano a mano che procediamo con l'apertura dei bigliettini.

      Elimina
  14. Davvero una grande ispirazione. Sei un vulcano di idee! Complimenti...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per i figli questo ed altro, Poiana!

      Elimina
    2. Giusto Squitty, ma che io ricordi mia madre non ha mai fatto nulla di simile :D brava tu!

      Elimina
    3. Ahahahahha, neppure la mia!!! Se c'è una persona che è la morte della creatività e della fantasia è proprio mia madre!!!

      Elimina
  15. sei un po indietro con gli aggiornamenti ... mi tieni col fiato sospeso ....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giusi, hai perfettamente ragione, ma sono giornate un po' incasinate queste e mi sono persa.

      Elimina
  16. Buon giorno Squitty.
    Mi sa che per capirci qualcosa dovrò trascrivermeli anche io :'D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Comincia ad essere complicato, vero?
      I bigliettini sono tanti.
      E ne mancano ancora.
      Buon lavoro, Poiana!

      Elimina
  17. E me li sono letti tutti, hai dato un bel lavoro al Pripi con queste letture in rima, ne è stato contento? Tu sempre ingegnosa, complimenti per il tuo calendario dell' Avvento, Squitty <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente sì, Rosy. Contentissimo.
      Domani vi racconterò come è andata!

      Elimina