Le mie cose sono troppe. Quale butti giù dalla torre? Nessuna.

Ma come faccio a farle tutte? Una alla volta.

27 febbraio 2014

UN TÈ DENTRO L’ARMADIO (7/2014) - La Famiglia Felice

Ve la ricordate La Famiglia Felice? Se sì, ci sono due possibilità: o siete dei collezionisti di giocattoli vecchi oppure quelli vecchiotti siete voi ed eravate bambini negli anni ‘70. Io appartengo a questa seconda categoria.

01

(pubblicità, anno 1977)

25 febbraio 2014

C’è un campeggio che non è un campeggio …

… ma è un’oasi di benessere!

E lo è non tanto perché la spa super lusso c'é davvero; o perché la piscina assomiglia molto più ad un laghetto, con tanto di ciottoli sul fondo, che ad una semplice vasca per nuotare; o perché il ristorante riserva sorprese inaspettate; o perché i servizi igienici paiono più dei salottini, abbelliti con mobili vecchi, che dei luoghi dove svolgere le più elementari funzioni.

Lo è, soprattutto, perché qui la natura domina incontrastata e le attività dei campeggiatori risultano impercettibili al suo cospetto, quasi che loro stessi si sentano obbligati a far poco chiasso.

16 febbraio 2014

Ricchi premi e cotillon … ultimo capitolo (forse)

Sono stata a un party l’altra sera, davvero divertente.

La padrona di casa, tale Koko Pi, più nota come Lady Decluttering, quella che, se non hai declutterato almeno 35 cose nelle ultime 24 ore, ti guarda con sospetto e ti segna sul libro nero, ha deciso di invitare alcune amiche … alcune si fa per dire, erano 40 … per una festicciola davvero carina.

Ha preparato un meraviglioso buffet e ha detto … donne, scegliete quello che vi pare … il primo, il secondo, il dolce, il terzo oppure anche tutti e tre … (lei è un guru, lo sappiamo, sa come parlare alla folla).

14 febbraio 2014

Ricchi premi e cotillon … e la storia continua

Ed io che credevo di avercela fatta! Probabilmente è una punizione per aver ignorato in maniera così plateale le regole, per averle modificate a mio uso e consumo e averci fatto sopra pure una bella risata!

Cosa è successo? Semplicemente ho letto la posta e ho trovato il commento di Raffaella che – argh – mi ha assegnato un altro Versatile.

shine-on-versatile

13 febbraio 2014

Ricchi premi e cotillon … già!

Amiche blogger, mi avete sommersa! Nel giro di pochi giorni ho ricevuto ben due premi

shine-on-versatile

liebster-award

e la cosa mi ha fatto sommamente piacere.

Decluttering e riciclo - Camera da letto 4/4 - La composizione floreale

L’angolo blu della mia camera è costituito da un piano di cristallo, vagamente somigliante ad una mezzaluna, sormontato da un importante quadro con la cornice azzurro polvere. Su di esso poggiavano, ormai da anni, alcuni oggetti che avevano una funzione puramente decorativa: sulla destra una grande candela bianca, tonda come una palla, decorata con fiori secchi del colore del cielo e alcuni libri fotografici posti uno sopra l’altro, il più alto dei quali sfoggia una copertina blu, che pare studiata apposta; sulla sinistra un vaso largo e basso, che non penso abbia mai ospitato dei fiori freschi, uno alto e stretto dello stesso identico colore e un portacandele di Thun, perfettamente in tinta con tutto il resto.

UN TÈ DENTRO L’ARMADIO (6/2014) - Di quando mio marito ha dipinto il letto matrimoniale

Vi ricordate la camera da letto della mia casa con le persiane verdi? Quella stessa che era stata recuperata da mio marito dall’altra parte del Trentino? Vi avevo raccontato il suo avventuroso recupero qui.

00

9 febbraio 2014

Decluttering e riciclo - Camera da letto 3/4 - La scatola delle rose

C’erano due oggetti che volevo assolutamente eliminare dalla mia camera da letto: la prima era la scatola delle notte di mio marito, la seconda era il mio bouquet. Sì, perché, a distanza di dodici anni, ancora sopravviveva sopra un piano di cristallo proprio di fronte al mio letto.

Il primo pensiero che state facendo, soprattutto se fate parte dell’allegro squadrone delle declutterer irriducibili o aspiranti tali, è – già me lo immagino – ma che schifo! E su questo vi posso anche dare ragione, perché i fiori secchi sono loro malgrado un covo di polvere, anche se si cerca di tenerli bene e puliti. A mia discolpa posso dire che, negli anni, il povero mazzo di fiori (che all’epoca era una spettacolare cascata di rose bianche) ha subito alcuni interventi di pulizia che, accuratamente eseguiti, gli hanno permesso di resistere fino ad oggi.

6 febbraio 2014

UN TÈ DENTRO L’ARMADIO (5/2014) - Un cuore da Leone (Lia Levi) e Il segreto nel vasetto di vetro (Mamma al Cubo)

Eccoci arrivati al nostro quinto appuntamento con Un tè dentro l’armadio. È già passato più di un mese dall’inizio di questa avventura e mi sto divertendo parecchio a leggere le vostre proposte e i vostri suggerimenti.

A proposito di letture, mi sono resa conto che è davvero un sacco di tempo che non parlo di libri. Sarà che ultimamente riesco sempre a perdermi I Venerdi del Libro e che, soprattutto, leggo poco o niente (più niente a dire il vero), ma non trovo mai l’occasione giusta.

5 febbraio 2014

Top of the post #7 - Settimana dal 27 gennaio al 1 febbraio 2014

08. Top of the Post#7Ho fatto i compiti anche questa settimana e sono stata molto più diligente della precedente, perché ho (quasi) meticolosamente annotato i post che mi sono piaciuti di più. Koko Pi ha ragione: non è facile scegliere, soprattutto perché, più passa il tempo, più si aggiungono nuovi blog alla lista dei nostri preferiti e, dunque, gli articoli da leggere diventano davvero molti.

Le mie proposte di oggi sono le seguenti:

3 febbraio 2014

Decluttering e riciclo - Camera da letto 2/4 - La scatola della notte

Per molti l’andare a dormire non è semplicemente infilarsi sotto le coperte e buona notte, è piuttosto un rituale fisso, immutabile, da seguire a tutti i costi, ché in caso contrario gli incubi potrebbero pure sentirsi in diritto di fare qualche scherzo. La cosa si complica, quando il soggetto ama circondarsi di tutta una serie di oggetti, che paiono essere assolutamente indispensabili per dormire bene e senza quelli, quasi degli amuleti contro gli spiritelli della notte, il sonno diventerebbe necessariamente una tortura.

Se io, andando avanti con gli anni, ho cominciato  ad avere le mie fisse pre-nanna, principalmente perché, dormendo ultimamente come-e-quando-capita, ho dovuto organizzarmi per passare il tempo, mio marito è da sempre uno che, in questo senso, fa le cose per bene: un vero esperto del meglio mi preparo, meglio dormo. Ma io lo capisco pure, poverino, non è mai stato uno di quelli, come me, cui basta toccare il letto per sprofondare nel sonno.

1 febbraio 2014

Top of the post #6 - Settimana dal 20 al 26 gennaio 2014

08. Top of the Post #6

La vulcanica Koko Pi una ne fa e cento ne pensa, ormai lo sappiamo. Ed è così che, quatta quatta, si è pure inventata questo Top of the Post, una specie di Premio Pulitzer dei poveri (ché noi, povere blogger, quello vero manco nei sogni lo vedremo mai).

Orgogliosamente posso dire di aver già messo sullo scaffale ben due (DUE!!!) riconoscimenti violacei e non so se sia una questione di campanilismo oppure me li sia meritati davvero. Comunque i miei post premiati sono stati questi: Alberelli di polistirolo su questo blog e Uno sguardo dentro la scuola - I libroni già sul sito della scuola materna di mio figlio.