Le mie cose sono troppe. Quale butti giù dalla torre? Nessuna.

Ma come faccio a farle tutte? Una alla volta.

13 febbraio 2014

UN TÈ DENTRO L’ARMADIO (6/2014) - Di quando mio marito ha dipinto il letto matrimoniale

Vi ricordate la camera da letto della mia casa con le persiane verdi? Quella stessa che era stata recuperata da mio marito dall’altra parte del Trentino? Vi avevo raccontato il suo avventuroso recupero qui.

00

Dopo aver valutato attentamente, anche se con poca convinzione, la possibilità di mantenere il colore originale e dopo aver effettuato alcune prove, trasferendo direttamente dentro la stanza alcuni pezzi della camera stessa, l’idea di essere dentro ad un museo degli orrori ci aveva fatto rabbrividire e ritornare rapidamente sui nostri passi. Del resto avevamo comprato questi mobili già con l’idea di trasformarli, non certo di mantenerli così.

Il mio ruolo in questo lavoro è stato davvero marginale, perché mi sono limitata a contribuire alla scelta del colore, tutto il resto è opera di mio marito. Nella casa dalle persiane verdi i lavori da fare sono tantissimi e non posso certo occuparmi di tutto, anche se – lo confesso – privarmi della possibilità di mettere mano ad un’intera stanza da letto è stato piuttosto fastidioso.

La prima cosa da fare, ovviamente, era carteggiare per togliere lo strato superficiale, dove si era accumulato lo sporco di un’intera vita. Figuratevi che il precedente proprietario era un fumatore, dunque, non vi dico l’odore nauseabondo che emanavano questi mobili. In questo modo è stata eliminata anche l’orrenda patina lucida tanto in voga negli anni ‘50.

01. copyright

Poi sono state stuccate le parti rovinate.

02. copyright

Il fondo è la prima mano che si dà al legno e costituisce la base, sulla quale – poi – verrà stesa la vernice di finitura. Generalmente è di colore bianco ed è parecchio più denso rispetto alla vernice. Un buon prodotto garantisce una migliore riuscita del lavoro, quindi vi consiglio di spendere un po’ di più per avere risultati migliori con minore fatica.

03. copyright

Il fondo non è coprente, ma già ci dava l’idea di come la camera si stava pian piano trasformando. Più il colore del legno originale veniva coperto e più eravamo contenti. Considerate che il castagno è un legno piuttosto scuro e non contribuisce certo alla luminosità della stanza. Le prove fatte ci avevano veramente terrorizzato, perché l’effetto camera-da-letto-durante-la-veglia-funebre c’era tutto. Ci mancava solo il morto!

04. copyright

Una volta asciugato il fondo si poteva passare alla vernice. Abbiamo scelto un grigio opaco non troppo scuro.

05. copyright

Il lavoro è stato piuttosto lungo, ma lavorare in estate all’aperto facilita molto le cose: la vernice asciugava a vista d’occhio. Queste sono alcune parti del letto ormai terminate.

06. copyright

Il montaggio è stato davvero una passeggiata. I mobili di una volta sono talmente essenziali, che non richiedono davvero un grande impegno. Per assicurare comunque la stabilità e la coesione delle testiere, però, è stata necessaria l’applicazione di un listello di legno in un punto nascosto.

07. copyright

Se vi state chiedendo perché non siano state verniciate le parti interne del letto (mi riferisco alle lunghe assi laterali) è presto detto: semplicemente per risparmiare colore, del resto nei mobili di un tempo venivano ridipinte solo le parti a vista proprio per il medesimo motivo.

E questo è il letto … praticamente terminato…

08. copyright

… praticamente, perché sono previste delle minuscole decorazioni a stencil di colore bianco sulla testiera. Di che tipo? Sinceramente non lo so ancora. Prima di decidere, voglio vedere l’intera camera finita.

 

Chi viene oggi a bere il tè? E quale sorpresa ci porta? Sono curiosa di scartare il vostro regalo.

Qui trovate tutte le informazioni relative a Un tè dentro l’armadio.

 

Abbiamo parlato di:

CUCITO con

RICAMO con

MAGLIA con

Pinkg - Hobby per caso o per necessità

DECORAZIONI con

La Strana Giungla - Un AMORE di giornata!

GIARDINAGGIO con

CUCINA con

Le Pecionate - Involtini di verza light facili e veloci #iomiportoilpranzodacasa

LIBRI con

FOTOGRAFIA con

IDEE CASA con

VIAGGI con

NATALE con

IDEE RANDOM con

 

9 commenti:

  1. Ciao Squitty! Ricambio le tue visite a Le pecionate condividendo, per il tè di questa settimana la mia ricetta di involtini di verza http://bit.ly/1aNfJLs comodi da portare in ufficio :)
    A presto!

    RispondiElimina
  2. Ciao Squitty, complimenti, il lettone è una meraviglia! Sono curiosa di vederlo finito...con le decorazioni scommetto floreali?
    Prendo anch'io un tè con voi con i miei esperimenti che trovi al seguente link
    http://pinkgok.blogspot.it/2014/02/hobby-per-caso-o-per-necessita.html?m=1
    E adesso rilassiamoci con il tè....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'idea è di fare un piccolo fiorellino, sì. Non ho però ancora trovato una cosa che mi piace, tutto troppo grande.
      Vengo a vedere i tuoi esperimenti. Grazie della partecipazione!

      Elimina
    2. Grazie a te per il tè :-)

      Elimina
  3. Ciao Squitty! Il colore che hai scelto per ridipengere la struttura del letto è davvero bellissimo: neutro e di carattere allo stesso tempo! E complimenti al marito, che ha messo la forza lavoro!
    Ora, però, andiamo nel tuo soggiorno a berci il tè..... ti offro un lavoretto veloce veloce, e puoi scegliere la parola che vuoi!!!
    Ecco il link:
    http://lastranagiungla.blogspot.it/2014/02/un-amore-di-giornata.html?showComment=1392450205218#c566961895478222459

    Buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. PS: dimenticavo... secondo me potrebbe stare su due scaffali.... maglia o decorazione..... scegli tu!
      Kiss!!!

      Elimina
    2. Grazie per i complimenti, ne siamo davvero soddisfatti.
      E grazie per il link, meritava davvero.
      L'ho messo nella categoria decorazioni, il tuo è più che un semplice lavoro a maglia! Brava!

      Elimina