Le mie cose sono troppe. Quale butti giù dalla torre? Nessuna.

Ma come faccio a farle tutte? Una alla volta.

13 febbraio 2014

Ricchi premi e cotillon … già!

Amiche blogger, mi avete sommersa! Nel giro di pochi giorni ho ricevuto ben due premi

shine-on-versatile

liebster-award

e la cosa mi ha fatto sommamente piacere.

Ciononostante mi avete messo davvero in difficoltà. Ho dovuto persino farmi uno schema, perché – ad un certo punto – ho perso il conto delle cose che dovrei fare per portarmeli a casa e metterli sullo scaffale, come meriterebbero.

Dallo schema risulta quello che segue:

a) il primo premio “The Versatile Blogger Award” mi è stato conferito da Firmatocarla, Mamma Orsa Curiosona e da Pinkg

b) il secondo premio “Liebster Award”, invece, mi è stato assegnato da Mamma al cubo

Grazie a tutte queste mie amiche blogger per avermi citata. Suppongo di essere venuta sui vostri blog e di avervi ringraziato pure a casa vostra, ma – visto che svolgo queste operazioni alla mattina all’alba o in orari improbabili – può essere anche che mi sia persa qualcosa, non  credo, ma non si sa mai! E con questo spunto la prima cosa da fare per ambedue i premi (ringraziare e rilinkare chi mi ha premiato).

Risulterebbe necessario inserire il bannerino – almeno per il primo premio. Lo farò di sicuro (mi faccio una nota), ma farò di più, inserirò anche il secondo banner. Un premio è un premio, no? Non sarà l’Oscar, ma per noi quasi neonate blogger è pur sempre importante.

Adesso arriva il bello, perché elencare 7 cose di me (moltiplicate per 3 visto che il Versatile mi è stato assegnato tre volte) si traduce nell’elencarne 21. Ora, voglio dire, con tutta la buona volontà mi pare un pochino troppo. Per cui vi rimando, senza troppi rimorsi a questa pagina. Del resto qui c’è tutto quello che dovete sapere di me e quello che io voglio che si sappia. Peraltro una mia carissima amica ha detto, dopo aver visto il mio blog, al di là dei singoli lavoretti, il blog è lo specchio di quella che tu sei. Penso che le pagine del blog effettivamente possano raccontare molto di me.

Posso, invece, senza problemi rispondere alle 10 domande di Mamma al Cubo necessarie per accaparrarsi il Liebster , perché le trovo molto carine e, soprattutto, è poco faticoso farlo (sono sfacciata, eh?). Eccole:

La prima cosa che fai/pensi al mattino? Guardo l’ora e penso a quanto tempo ho per fare la mia colazione in pace, con caffelatte, qualcosa da mangiare e pc davanti al naso. Tenete conto che mi posso alzare in un orario variabile fra le 4.30 e le 7.15.

L’ultima che fai/pensi alla sera? Nessuna in particolare.

Cosa apprezzi di più in una persona? La sostanza.

Cosa invece non sopporti proprio? L’esteriorità, in tutte le sue forme.

Cosa faresti se non avessi paure, limiti o vincoli di nessun genere? Esattamente quello che faccio ora.

Qual è la stanza della casa che preferisci e perché? Di casa mia? O in generale? Nel primo caso direi tutte, perché in ogni stanza c’è qualcosa di me; nel secondo direi la mia craft-room dei sogni: minimo venti metri quadri per sfogare la mia fantasia.

Il cartone animato della tua infanzia? Heidi, Remi (quello che aveva tutte le sfighe del mondo), Candy Candy (con quel figo di Terence), Goldrake e Jeeg Robot d’Acciaio, Wacky Races e mille altri.

Se fossi un personaggio famoso, a chi vorresti assomigliare? A nessuno. Io adoro il mio essere non famosa.

Un tuo difetto? La schiettezza.

Cosa sogni/progetti per il futuro del tuo blog? Non ho ambizioni particolari, il blog non è nato per questo. Però nella vita non si sa mai, no? Potrei stupirvi con effetti speciali.

Ma come? Son già finite le domande? Io mi stavo divertendo!

Adesso, uditemi bene, dovrei elencare 15 blog a cui donare il Versatile, moltiplicati sempre per 3, totale 45 blog. E poi altri 10 blog con meno di 200 followers (Liebster). Quindi solamente 55 blog. Visto che sono già quasi le 22.30 e vorrei andare a nanna ad un ora decente (stamattina la mia sveglia è stata alle 4.45 più o meno), mi sa che passo spudoratamente. Però, mi rendo conto, lo scopo è quello di far conoscere nuovi blog, giustamente! E quindi vi rimando alla mia pagina Blogs, dove sono elencati in ordine rigorosamente alfabetico i blog che seguo sempre (e non solo in questa occasione) e, soprattutto, i motivi per cui li seguo. Allo stato attuale ce ne sono inseriti 36, ma la lista – come si dice – è in continuo aggiornamento, perché pian piano inserisco tutti quelli che sono in attesa nella mia sala d’aspetto. In cosa consiste? In un semplice foglio di carta con indicato il nome dei blog, che incontro mano a mano lungo la mia strada e che mi paiono interessanti, ma sui quali preferisco tornare varie volte prima di inserirli nei miei preferiti. Tutto qui. In questo momento in lista d’attesa ne ho più di 50. Non preoccupatevi, vi risparmio e mi risparmio il lungo elenco, fidatevi sulla parola. E’ solo questione di tempo e li troverete nella pagina di cui sopra. Se sono inseriti qui, con tanto di link, è perché li seguo sì, ma soprattutto li apprezzo e li stimo. E, in genere, quando inserisco il nuovo blog, segnalo la cosa al diretto interessato. Mi pare carino, no? Il tutto, miei cari lettori, per dire che io altre liste non ne faccio, l’ho già fatta. Vi consiglio solo di andare a vederla.

Mi restano ancora due cosettine da fare per guadagnarmi questi premi: 10 domande per  i miei candidati al Liebster e il giro degli ipotetici 55 blog per avvisare i diretti interessati che c’è un premio che ti aspetta.

Ho idea che io il Liebster non me lo prendo, perché pensare 10 domande ok, ma incastrare altri 10 poveri blogger che, con molta probabilità, di Liebster ne hanno già presi almeno un paio, francamente no! (in questi giorni di premiazioni continue ho visto scambi di link da mal di testa).

Quanto al giro dei 55 blog … della serie continuiamo la catena all’infinito … scordatevelo! Io faccio parte di quella schiera di sabotatori che le catene le interrompe sempre.

Sorry!

AGGIORNAMENTO La pagina Blogs è stata rimossa in seguito ad una successiva riorganizzazione del blog.

8 commenti:

  1. Ottima soluzione, senza rimorsi e ripensamenti!!! Mi piace davvero molto il tuo blog, ogni volta mi soffermo a scoprirne un pezzettino... ad esempio la pagina blogs mi era ancora sconosciuta!!! tra l'altro, stavo meditando (ieri al lavoro...ehmmm) di creare una cosa simile... moooolto interessante ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, anche perché davvero ad un certo punto non capivo più nulla.
      Ti ringrazio delle visite, Carla, mi fanno molto piacere. Ci sei anche tu "in sala d'aspetto" naturalmente, piano piano ti inserisco!
      La pagina 'Blogs" è nata principalmente perché, come ho detto, non mi piacciono le lunghe liste anonime e poi perché - diciamocelo - senza questa pagina io non riuscirei ad associare un blog ad una persona e, onestamente, mi piace l'idea di conoscere meglio gli autori dei miei blog preferiti.

      Elimina
  2. Ma sì che il Liebster lo vinci lo stesso! Tanto è tutto virtuale :-)
    Sei davvero fortissima, mi hai fatta morire dal ridere :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Virtuale certo, ma bisogna rispettare le regole comunque, ti pare?
      Solo che queste regole, in caso di premiazioni multiple, sono un tantino impegnative!
      Ma dove diavolo è il Signor Liebster? Vorrei davvero capire chi sia il sadico che ha dato vita a questo flagello!

      Elimina
  3. ciao carissima! Premi tutti meritatissimi... te ne meriteresti uno in più per la simpatia perché mi hai fatto sbellicare dalle risate!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dio, quanto adoro le mie amiche blogger!

      Elimina
  4. Ah ah! Post divertente, per la serie "come rinunciare, ad un premio in maniera gentile, ma essere orgogliose cdi averlo preso"! E brava squitty!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, no! Il premio me lo prendo comunque, l'ha detto anche Mamma al Cubo!

      Elimina