Le mie cose sono troppe. Quale butti giù dalla torre? Nessuna.

Ma come faccio a farle tutte? Una alla volta.

2 dicembre 2013

Puntabile e dintorni

11) puntabile e dintorniPer quelli che, come me, amano creare, il periodo natalizio rappresenta un momento davvero magico. La casa diventa un vero laboratorio e si lavora in ogni minuto libero, perché il conto alla rovescia - che a casa mia comincia tradizionalmente il primo dicembre - non si ferma. Ventiquattro giorni passano alla velocità della luce e i nuovi addobbi non vedono l'ora di venire alla luce e di aggiungersi a quelli degli anni precedenti.

Ogni anno mi riprometto di limitare la produzione, ma l'occasione è troppo ghiotta e inevitabilmente all'Epifania mi ritrovo a recuperare altre scatole per ospitare i nuovi nati. Il problema è che, dopo circa vent'anni di lavoretti, risulta piuttosto difficoltoso trovare in casa angoli liberi da decorare.

Al contrario le tecniche da sperimentare sono ancora molte e l'entusiasmo si rinnova ogni volta.

Il primo ad essere collocato al suo posto è, invariabilmente, il puntale dell'albero di Natale .... il puntabile del Pripi ... oggetto comune, non handmade, ma che ha un ruolo importante: con lui cominciano le danze.

E festa sia!

Nessun commento:

Posta un commento