Le mie cose sono troppe. Quale butti giù dalla torre? Nessuna.

Ma come faccio a farle tutte? Una alla volta.

28 dicembre 2013

Feltro riciclato per gli addobbi di Natale

A chi non è capitato di usare il feltro per un motivo o per l’altro? Nonostante io non sia una fanatica del genere e debba ancora imparare a tagliarlo come si deve, riconosco che è un bellissimo materiale, che può dare vita ad oggetti fantastici.

Negli anni scorsi mi è capitato di usarlo per creare addobbi di Natale di vario tipo che, un po’ alla volta, vi vorrei pure mostrare.

Oggi, però, vorrei farvi vedere altri addobbi che ho realizzato l’anno scorso, utilizzando gli scarti di quelle lavorazioni. Scarti che più scarti non si può, minuscoli pezzetti che uno farebbe prima a buttare nel bidone. Ma io, quando si tratta di stoffe, sono davvero restia a gettare anche il più piccolo ritaglio: è più forte di me.

Ecco allora che con piccoli triangoli rossi, verdi e bianchi (quindi colori natalizi al 100%) ho riempito alcune palline di plastica trasparente che potete trovare, di dimensioni e forma diverse, in tutti i negozi di fai da te. Le due parti vanno poi incollate con qualche goccia di colla a caldo. La pallina può essere, infine, decorata a piacere con nastri e fiocchi. Nell’anello ho infilato il filo metallico per poterla poi appendere.

01. copyright

Tre decorazioni di questo tipo, più una un po’ più grande per la scuola materna, mi parevano sufficienti, ma il materiale a disposizione era ancora tanto e allora che ho fatto? Ho preso ago e filo (non troppo sottile) e ho infilato i triangolini uno per uno, alternando il rosso e il verde (ché il bianco era finito), formando una lunghissima collana.

03. copyright

L’ho quindi arrotolata attorno ad una struttura circolare in legno – quelle solite che si usano per fare le ghirlande – dando vita ad una decorazione molto semplice, ma non per questo meno bella.

02. copyright

Ho aggiunto, per completare, alcune perline verdi e un nastro rosso per poter appendere la ghirlanda.

Come vedete, anche gli scarti degli scarti possono essere utili. Li ho tenuti da parte, chiusi in una sacchetto, almeno per un anno, senza avere la minima idea su come utilizzarli. Ma poi l’idea è arrivata e, ammetto, sono davvero soddisfatta del risultato.

 

Con questo post partecipo anche, e con estremo piacere, alla splendida iniziativa di Daniela (Decoriciclo) e di Maria (Africreativa)

natale-da-vivere-2014_thumb1_thumb1

6 commenti:

  1. Hai fatto proprio bene a non gettare gli scarti. Dopo essere passati per le tue mani sono tutt'altro che semplici pezzettini di stoffa da buttare!
    Oltretutto la pallina è talmente semplice che potrei riuscire a farla persino io!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, è veramente facile da fare. Fra il resto trovi palline di ogni tipo: queste per esempio sono piuttosto schiacciate.

      Elimina
  2. Devo confessare che il feltro proprio non mi piace ... nulla toglie però alla bellezza delle tue decorazioni! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con i lavori manuali è così: possono anche essere fatti benissimo, ma non è detto che siano di nostro gusto. Ad esempio io non sopporto tutte quelle 'sculture' - chiamiamole così - fatte di perline. Eppure le persone che le fanno sono delle artiste.

      Elimina
  3. Ma dai!
    Non so mai cosa farne degli scarti e acculo, accumulo!
    Ora so come utilizzarli!
    Grazie per la dritta Federica!
    E grazie per aver portato queste idee alla nostra iniziativa di Natale.
    Un abbraccio Maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La vostra iniziativa di Natale è bellissima ed è un piacere partecipare, Maria!
      Quanto agli scarti .... in quel periodo avevo troppe cose fra i piedi e mi sono imposta di fare pulizia.
      Così sono nati questi due lavoretti!

      Elimina