Le mie cose sono troppe. Quale butti giù dalla torre? Nessuna.

Ma come faccio a farle tutte? Una alla volta.

6 dicembre 2013

APPUNTI DI CUCITO - Le asole

Esistono tre tipi diversi di asola:
  1. asola a macchina
  2. asola a mano
  3. asola volante
L’asola va sempre fatta con il tessuto doppio; è di pochi millimetri più larga del diametro del bottone.
 
1) ASOLA A MACCHINA
 
Occhiellatore a 6 posizioni
 
Segnare il punto preciso, dove si vuole posizionare l’asola.
 
Inserire sulla macchina il piedino per asola.
 
La lunghezza del punto va posizionata fra 0 e 1, oppure, se sulla macchina per cucire vi è il segno specifico per l’asola, posizionare su quest’ultimo.
 
Cominciamo a cucire, l’ago è bloccato:
  1. primo lato (l’ago è spostato)
  2. cucitura di sostegno
  3. stanghetta finale
  4. secondo lato
  5. stanghetta finale
  6. saldatura
Occhiellatore a 4 posizioni
 
Procediamo come nel caso precedente, ma avremo invece:
  1. cordoncino destro
  2. travetta
  3. cordoncino sinistro
  4. travetta
Di solito con questo tipo di occhiellatore si deve fare la saldatura, che non è prevista, facendo due o tre punti all’indietro.
 
In ambedue i casi, alla fine, tagliare lentamente il centro dell’asola con il taglia-asola.
 
01. asola a macchina
 
2) ASOLA A MANO
 
Eseguire un’imbastitura per fissare il tessuto.
 
Con una forbicina piccola ed appuntita, tagliare lungo la linea.
 
Con il filo per cucire eseguire il sopraggitto, su ambedue i lati, per evitare che il tessuto sfili, è una sorta di zigzag; deve avere un’ampiezza di circa 0,3 cm (utile segnare con il gesso questa misura per evitare di andare storti).
 
Eseguire l’asola con filo mouliné (2 fili), se il tessuto è leggero, con il filo di seta, se il tessuto è pesante.
 
Usare un ago corto con la cruna grossa (come quelli da ricamo, ma appuntito).
 
Cercare di avere un filo sufficientemente lungo (più o meno la lunghezza di un braccio), per evitare antiestetiche giunture.
 
Partire con un nodo ed eseguire il cosiddetto punto asola: il filo si deve annodare.
 
Per fare la travetta, eseguire un punto lungo per due volte.
 
Risalire dall’altro lato.
 
Alla fine, per saldare il filo, si deve passare sotto la travetta eseguita, tenendo l’ago girato (si fa entrare per la cruna).
 
02. asola a mano
 
N.B. Essendo questo uno dei miei primi esperimenti, non è esattamente perfetto. Si può senza dubbio fare di meglio.
 
3) ASOLA VOLANTE
 
Si esegue sul bordo (ad es. sul cinturino), come spiegato nel post precedente, dove ho parlato dei gancetti.
 
Si usa o il filo sintetico o un filo più grosso (n°16 = il più adatto).
 
Si parte con un nodo.
 
Si entra nella camera d’aria del tessuto per la misura desiderata e si fuoriesce dove c’è il nodo; questa operazione va ripetuta per tre volte.
 
Si esegue il punto asola su tutta la lunghezza dei tre fili così ottenuti.
 
Con questo tipo di asola si mettono solo bottoni piccoli.
 
È possibile mettere due asole piccoline vicine per due bottoni altrettanto piccoli. L’effetto è molto bello.
 
03. asola volante

2 commenti:

  1. Ciao Federica! Non abituata ad andare per negozi perché mia mamma mi cuciva praticamente tutto ... quando sono venuta ad abitare a Venezia ho fatto 2 corsi di taglio e cucito -me la sono cavata- eee sono felice di poter rileggere qui qualche nozione base.
    BUON CUCITO =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E quando riuscirò a riprendere decentemente, ne leggerai ancora!!!
      Fortunata ad avere la mamma che cuce!!!

      Elimina