Le mie cose sono troppe. Quale butti giù dalla torre? Nessuna.

Ma come faccio a farle tutte? Una alla volta.

29 novembre 2013

APPUNTI DI CUCITO - I bottoni

Attaccare un bottone sembra una cosa banale, ma siamo sicuri di procedere nel modo corretto?
 
Il filo che tiene il bottone non deve mai passare dall’altra parte della stoffa, formando quel groviglio di fili che si vede normalmente e che è esteticamente poco bello. Sul rovescio della stoffa si deve vedere al massimo un puntino.
 
Si può usare:
  • normale filo da cucire doppio
  • seta speciale per occhielli
  • filofort n°16

Si parte sempre con un nodino oppure, meglio, con alcuni punti indietro, fissando la gugliata nel punto prestabilito. Il filo passa e ripassa più volte, entrando ed uscendo nello stesso punto.

Esistono tipi diversi tipi di bottone.
 
A) bottoni a 2/4 buchi che possono essere attaccati formando il collo oppure senza il collo
B) bottoni con il semicollo
C) bottoni con il collo
 
A1) Attaccatura di bottoni a 2/4 buchi formando il collo
 
Tenendo il bottone con una mano, usare l’indice di quest’ultima per dare ai punti la lunghezza desiderata del collo (o gambo).
 
01
 
Passare l’ago più volte dalla stoffa ai buchi del bottone, formando un fascio di fili ravvicinati alla base.
 
Avvolgere per alcune volte il filo attorno al fascio appena eseguito: si forma il gambo.
 
Fissare il filo sul rovescio, eseguendo qualche punto  oppure, dopo aver girato il filo attorno al gambo, passare con l’ago all’interno del gambo stesso, formare un’asola e saldare.
 
A2) Attaccatura di bottoni a 2/4 buchi senza collo
 
E’ consigliabile questo tipo di attaccatura, quando la funzione del bottone è prevalentemente di guarnizione. Si appoggia il bottone direttamente sulla stoffa.
 
A1 + A2) Come vanno attaccati i bottoni a 2/4 buchi
 
L’attaccatura di un bottone con 2 buchi è lineare: si passa prima in un buco poi nell’altro.
 
02
 
L’attaccatura di un bottone con 4 buchi varia a seconda dei gusti: può essere normale, a forma di quadrato, a forma di croce, a forma di fiore (quest’ultimo metodo si usa solo nelle camicie da donna).
 
03a
 03b
 
03c
 
03d
 
B) + C) Come vanno attaccati i bottoni con il semicollo e con il collo
 
Fissando sempre la gugliata nel punto prestabilito con un nodino o con alcuni punti indietro, si passa e ripassa l’ago più volte dalla stoffa al bottone, saldando subito.
 
04
 
05
 
Attaccatura di bottoni con rinforzo
 
Nei capi non foderati o con certi tipi di tessuto (ad es. la pelle) è bene rinforzare il punto di attaccatura dei bottoni a 2/4 buchi con collo mediante un bottoncino più piccolo e di materiale diverso (ad es. madreperla). Esso verrà applicato sul rovescio della stoffa.
 
In alternativa si può applicare sul rovescio un quadratino di fodera o un pezzetto di passafino tenuto doppio in tinta con il tessuto.
 
06
 
Attaccatura di bottoni gemelli
 
Unendo due bottoni si possono ottenere dei gemelli.
 
Unire i bottoni con un fascio di fili passati da un foro all’altro; il fascio sarà ricoperto a punto festone o a punto occhiello.
 
In alternativa si possono collegare i due bottoni con un piccolo passante dello stesso tessuto dell’indumento, preventivamente tagliato in drittofilo.
 
07

2 commenti:

  1. ehm che dire...grazie! Non ho mai attaccato un bottone in vita mia! Però metto da parte in una scatolina tutti i bottoni di ricambio! Sono brava lo stesso? :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu metti da parte che non si sa mai. Io di scatoline ne ho una montagna. Magari restano lì per mesi, anche per anni, ma quella volta che mi serve qualcosa, mi basta aprire l'armadio!!!!!

      Elimina