Le mie cose sono troppe. Quale butti giù dalla torre? Nessuna.

Ma come faccio a farle tutte? Una alla volta.

21 ottobre 2013

Un portachiavi con la cerniera

16b. copyrightA volte mi capita di conservare dentro l'armadio oggetti che hanno una scarsissima probabilità di essere usati, almeno in tempi rapidi, e che hanno già vissuto una vita così lunga che pare davvero improbabile che possano viverne un'altra, nonostante io cerchi di offrire loro questa possibilità. È il caso di queste piccole cerniere che, già molti anni fa, ho staccato da un paio di guanti da sci ormai logori di mio marito.

02. copyright

Ce ne sono poi altri che so già come utilizzare nel momento stesso in cui me li trovo in mano, perché stimolano fin da subito la mia fantasia, e che vorrei avere in gran quantità, perché son quelle cose che possono sempre servire e non bastano mai. Ad esempio queste due, come le chiamiamo? Gambe di jeans? Semplicemente gli avanzi di un paio di pantaloni da bimbo accorciati per l'estate successiva (il vantaggio di un Pripi che si allunga senza allargarsi mai).

01. copyright

Succede infine che altri oggetti che non hanno nulla a che fare con i precedenti decidano di bussare alle porte dell'armadio in cerca di aiuto …

03. copyright

e che tutti insieme stabiliscano di dar vita a qualcosa di nuovo e di utile. Vediamo come.

Le chiavi del camper da tempo immemorabile avevano perduto la loro appendice, cioè il telecomando dell'allarme. Non era andata perduta davvero, perché quel paio di volte che ci era caduta in cortile, l’avevamo sempre ritrovata. Per fortuna, sennò sai che guaio. Certo è, che costituiva una cosa in più da mettere in borsa o in tasca, una cosa in più da controllare e, ovviamente, da perdere.

L’asola di gomma morbida che teneva unito il telecomando alle chiavi si era logorata per il troppo uso. L’avevamo più volte incollata, ma era pur sempre una soluzione provvisoria. Anche il tentativo di praticare un nuovo forellino nella parte gommosa superstite si era rivelata inutile, perché con il foro la gomma diventava ancora più sottile di prima e quindi meno resistente.

Così un giorno, convinta che la sorte non si può sfidare troppe volte, ho deciso di mettere al sicuro il telecomando una volta per tutte, onde evitare di trovarmi in viaggio chissà dove e dover dormire fuori dal camper per l’impossibilità di aprire la porta.

Anzitutto ho tagliato dai jeans la parte più stretta, per ricavare due rettangoli abbastanza regolari.

04. copyright

Poi li ho aperti come fossero un libro, tagliando – come è evidente – lungo il loro lato più lungo…

05. copyright

… ricavandone quattro piccoli rettangoli della misura di circa 9x13 cm.

06. copyright

Il lato più lungo è stato poi ripiegato su se stesso e fissato con degli spilli.

07. copyright

A questo punto ho attaccato la cerniera, prima su un lato, poi sull’altro. Viste le sue dimensioni contenute non ho imbastito (cosa che, in questi casi, si dovrebbe sempre fare), ma ho usato gli stessi spilli di prima.

08. copyright

09. copyright

Infine ho cucito, saldando bene alle estremità.

10. copyright

Ho deciso di fare la doppia cucitura, per rendere il sacchettino più resistente, cucendo prima sul diritto del lavoro ed eliminando la stoffa in eccesso.11. copyright

Ho poi rigirato, come si vede qui sotto, cercando di far uscir bene gli angoli, spingendo con un dito (ci si può aiutare anche con un taglia-asola) e appiattendo il più possibile con il ferro da stiro. L’operazione è un po’ scomoda, perché la stoffa di jeans, essendo abbastanza grossa, non sempre permette di fare quello che si vorrebbe. Ci vuole solo un po’ di pazienza.

12. copyright

Una volta appiattito bene il lavoro, ho eseguito la cucitura sul rovescio dello stesso.

13. copyright

Ho rigirato per la seconda volta, sempre spingendo gli angoli all’esterno e sempre appiattendo con il ferro. La seconda volta è ancora più rognosa della prima e le punte, come vedete, non sono proprio proprio come dovrebbero essere, un po’ troppo arrotondate per i miei gusti, ma non sono riuscita a fare di meglio.

14. copyright

Non restava che sistemare il telecomando dentro il sacchettino…

15. copyright

… e agganciarlo alle chiavi con l’anello metallico che le tiene insieme.

17. copyright

Ci ho messo un po’ a trovare una soluzione comoda ed efficace, ma alla fine ci sono riuscita. Lo dico sempre, io, che non si deve buttare via nulla!

18. copyright

(Con questo post partecipo all’ECO CRAFT TOUR ottobre 2013 – riciclo vecchi jeans)

Nessun commento:

Posta un commento